Alexander Wurz ha annunciato il proprio ritiro dalle corse alla vigilia della 6 Ore del Bahrain, ultima prova stagionale del World Endurance Championship 2015.

A partire dal 1989, anno in cui ha abbandonato le BMX, il 41enne pilota austriaco ha collezionato 2 vittorie alla 24 ore di Le Mans. La prima, giovanissimo, alla prima partecipazione, nel 1996 con la TWR Porsche WSC-95 del team Joest. Gli ci sono voluti altri 13 anni per bissare con la Peugeot 908 HDi FAP.

Nel frattempo il pilota austriaco, famoso anche per la caratteristica peculiarità di indossare calzature di colore diverso, ha proseguito la propria carriera in monoposto, con 69 presenze in Formula 1 con Benetton, McLaren, Williams, Honda e Brawn GP (queste ultime solo in qualità di test driver) coronate da 3 podi.

Dal 2008 in poi una presenza costante (e proficua) tra i prototipi prima con il Team Peugeot, con il quale ha conquistato, oltre alla già citata Le Mans 2009, altre 3 vittorie tra cui la 12 Ore di Sebring del 2010 e la Petit Le Mans del 2011.

A seguire, Wurz è stato il primo pilota annunciato da Toyota nell’anno del suo ritorno, nel 2012, vincendo per il costruttore del sol levante 5 gare, contribuendo alla conquista del titolo costruttori dello scorso anno.

La line-up Toyota verrà annunciata ufficialmente ad inizio 2016, ma indiscrezioni danno il test driver, Kamui Kobayashi, in pole position per rilevare il sedile dell’austriaco sulla nuova creatura di André De Cortanze.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

2 vittorie a Le Mans nel 1996 e nel 2009

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/11/Wurz_COTA.jpg WEC – Alexander Wurz annuncia il ritiro