Al Pavillon Gabriel, di fronte all’Eliseo, è andata in scena oggi la presentazione della nuova stagione del World Endurance Championship e della 24 Ore di Le Mans.

Alla presenza dei maggiori protagonisti, team e piloti, in rappresentanza delle squadre iscritte, si è dato ufficialmente il via alla stagione dell’endurance mondiale 2016.

All’esterno facevano bella mostra di sè la vincitrice del WEC, la Porsche 919 Hybrid #17 di Timo Bernhard, Brendon Hartey e Mark Webber, altre due novità: la Ligier JS P2-Nissan del Team messicano RGR by Morand preannunciata due giorni or sono, e la Ford GT destinata a rinverdire, a distanza di 60 anni, i fasti della mitica GT40 a Le Mans.

La serie mondiale vede una lista di 32 macchine, equamente suddivise tra le varie classi. Confermatissima la line-up delle 9 LM P1, con le Toyota che prenderanno i numeri 5 e 6 e che hanno confermato ieri l’ingaggio di Kamui Kobayashi, già test driver, come terzo pilota al posto di Alexander Wurz, che dal canto suo sarà il grand marshal della prossima 24 Ore.

Grandi novità invece in LM P2, oltre a RGR by Morand, con G-Drive/Jota, pure annunciata su queste pagine, la conferma delle due BR01-Nissan con Vitaly Petrov ad assumere il posto che lo scorso anno fu di Mikhail Aleshin in ELMS, ma non solo. Saranno infatti due le nuove Alpine Signatech A460-Nissan (due Oreca 05 ribattezzate) nelle mani della squadra ufficiale francese, con lo statunitense Gustavo Menezes, e con il BAXI DC Racing e il cino-americano David Cheng a portare il totale delle vetture iscritte a 10 entità, insieme alla Manor, che porterà una nuova Oreca 05-Nissan per il rientrante Tor Graves.

Tra le GTE-Pro, confermato l’impegno semi-ufficiale di Dempsey-Proton Racing con il neocampione della categoria Richard Lietz, il quale dovrà dare battaglia alle due Ford GT del Ford Chip Ganassi Team UK, alle due nuove Ferrari 488 GTE AF Corse e alle due Aston Martin Vantage iscritte per Nicki Thiim e Richie Stanaway.

Solo 6 le GTE-Am iscritte, con la Porsche del Gulf Racing UK che farà il grande salto dalla ELMS, in addizione alle due entry di KCMG e Abud-Dhabi Proton Racing, contro un solo esemplare di Ferrari 458 per Francois Perrodo, Corvette per il giapponese Yutaka Yamagisa, ed Aston Martin per Paul Dalla Lana.

In scena2

La prossima 24 Ore di Le Mans invece vedrà estendere già da quest’anno la partecipazione a 58 macchine, grazie ai due nuovi garage (altri due saranno completati per il 2017). Confermata inoltre l’attribuzione del Garage 56 al progetto SRT41 by Oak racing per Frederic Sausset. Per il pilota francese, menomato da una malattia al punto di perdere due gambe e un braccio, un prototipo innovativo su base Morgan-Nissan per permettere la guida sul tracciato della Sarthe, sviluppato insieme ad Audi Sport.

Oltre alle 9 LM P1 di Porsche, Audi, Toyota, Rebellion e ByKolles, completano il parco prototipi la bellezza di 22 LM P2! Oltre alle 10 full-WEC, gran parte del parco partenti della ELMS, compresi i tre nuovi team francesi SO24! By Lombard Racing, Panis-Barthez Competition e Courage, cui si aggiunge l’Oreca 05 del KCMG, vincitrice lo scorso anno della categoria, per Tsugio Matsuda e gli invitati statunitensi del Michael Shank Racing.

Dagli USA confermata anche la nuova Ferrari del Risi Competizione in addizione alle altre due 488 GTE AF Corse e confermate anche le ben 4 Ford GT, due Ganassi UK e due Ganassi USA. La caccia alle Corvette vedrà in azione anche due Porsche 911 RSR ufficiali per Fred Mackowiecki e Patrick Pilet per un totale di 14 entry.

Stesso numero di vetture anche in GTE-Am, con la sorpresa di una “vecchia” Corvette C6 per i campioni asiatici del Clearwater Competition oltre alla entry Larbre full-WEC. Ben cinque le Ferarri 458, contro le 4 Porsche e le 3 Aston Martin , compresa quella iscritta in ELMS dal TDS Racing.

Le riserve, che come sappiamo dallo scorso anno sono assolute e non più distinte per categoria, vedono in pole position la seconda entry del Greaves Motorsport, seguita dalla Ligier JS P2 dell’Algarve Pro Racing e dalla Ferrari del JMW Motorsport.

Appuntamento in pista con il WEC al Prologue di Le Castellet, il 25-26 marzo prossimi.

Piero Lonardo

L’entry list del WEC 2016

Gli iscritti alla 24 Ore di Le Mans 2016


Stop&Go Communcation

32 vetture, debutta Manor con Oreca, 58 a Le Mans

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/02/Fuori.jpg WEC – A Parigi in scena la nuova stagione e Le Mans