Dopo l’ennesima doppietta Porsche di due settimane fa al Fuji, il WEC si appresta a tornare il 30 ottobre per il penultimo round stagionale, la 6 Ore di Shanghai.

Per l’appuntamento cinese poche le modifiche alla composizione dello schieramento, con la notabile eccezione della Morgan-Nissan LM P2 del Pegasus Racing. Il team tedesco, con l’unica P2 dotata di gomme Michelin, farà la seconda apparizione stagionale nel WEC dopo la 24 Ore di Le Mans presentando ancora una volta le star locali David Cheng ed Ho-Pin Tung. A differenza della classica della Sarthe, il posto di Leo Roussél verrà preso da Alex Brundle.

Il 25enne figlio d’arte, vicecampione WEC LM P2 nel 2013, tornerà finalmente al motorsport attivo dalla 24 Ore di Daytona disputata in gennaio con il Krohn Racing, dopo una non meglio precisata malattia.

In attesa delle decisioni definitive da parte della direzione gara sul controverso caso che ha coinvolto l’Oreca del KCMG e la Ligier del G-Drive di Gustavo Yacaman nel finale del Fuji, novità, sempre in LM P2, anche in casa Alpine Signatech. Il posto lasciato vacante da  Vincent Capillaire, il cui impegno di sei gare è terminato proprio in Giappone, è stato preso s Tom Dillmann. Il 26enne di Mulhouse affiancherà nelle ultime due gare Paul-Loup Chatin e Nelson Panciatici.

Pochissime invece le novità fra gli equipaggi delle GT. In casa Aston Martin, Nicki Thiim sarà di nuovo al fianco di Marco Sorensen e Casper Elgaard al volante della Vantage #95, mentre Stefan Mucke cederà nuovamente il volante a Richie Stanaway sulla #99 iscritte in GTE-Pro.

Tra le GTE-Am si attende il rientro di Klaus Bachler al posto di Earl Bamber sulla Porsche 911 RSR iscritta dall’Abu-Dhabi-Proton Racing al fianco di Khaled Al Qubaisi e Christian Ried. Confermatissimo infine il danese Nicolai Silvest sulla Corvette del Larbre Competition dopo il buon debutto al Fuji.

Le 32 vetture scenderanno in pista per le prime libere venerdì 30 ottobre alle 10.30 ora locale.

Piero Lonardo

L’entry list provvisoria della 6 Ore di Shanghai


Stop&Go Communcation

Alex Brundle al rientro dopo Daytona. Dillmann sull’Alpine

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/10/Pegasus.jpg WEC – 32 macchine a Shanghai con Pegasus