Giancarlo Fisichella e Pierre Kaffer concedono il bis al Virginia International Raceway per Risi Competizione. Bis doppio perché si tratta della seconda vittoria di fila per la F458 sul tracciato di Alton e della seconda vittoria di fila nel Tudor United SportsCar Championship dopo il trionfo di Road America.

Nonostante la pole conquistata dal tedesco le cose si sono complicate subito, con un’uscita di pista di Kaffer, che ha effettuato il primo stint, al primo giro tra le curve 16 e 17. Le successive due ore e 45’ sono state un unico intenso inseguimento portato a coronamento dall’accoppiata del team di Houston.

Complice l’uscita di Michael Christensen, quest’oggi incaricato di un doppio compito sulle due Porsche 911 RSR a seguito dell’incidente di Richard Lietz nelle libere di ieri, Fisichella ha infine potuto riprendere a poche curve dal traguardo Wolf Henzler, che sulla 911 del Falken Tire aveva tentato l’azzardo delle due sole soste e che aveva ereditato la testa della gara dal romano dopo lo splash prudentemente organizzato del box Risi.

La F458 comunque non è stata l’unica a soffrire di problemi di aderenza su di una pista assai insidiosa. Tantissime le uscite di strada, fortunatamente tutte senza conseguenze, anche se le caution sono state solamente tre .

Mancano ancora il sucesso le due BMW, che occupano la terza e la quarta piazza con gli equipaggi John Edwards/Dirk Muller e Bill Auberlen/Andy Priaulx. Niente da fare nemmeno per le due SRT Viper, che proseguono in classifica, con Jonathan Bomarito che dalla sua deve recriminare anch’egli un errore mentre era al comando alla metà gara.

Considerando le premesse della vigilia, il settimo posto finale di Antonio Garcia e Jordan Taylor che come per primi avevamo anticipato, ha preso il posto dell’infortunato Jan Magnussen, è oro colato, mentre le seconda Corvette di Milner e Gavin è stata vittima di una toccata da parte della Porsche di Patrick Long a mezz’ora scarsa dall’arrivo.

Nella classifica della GTLM, Antonio Garcia mantiene in solitario la vetta con 6 soli punti di vantaggio sulla coppia Wittmer/Bomarito; a -20 punti seguono gli equipaggi delle due BMW e della seconda Viper.

BMW

In GTD invece, si deve registrare la quarta vittoria nella serie per la BMW Z4 del Turner Motorsport di Markus Palttala e Dane Cameron.

All’inizio era la Porsche 911 dello Snow Racing di Ian Heylen a prendere il comando, a seguito del contatto al via tra l’Aston Martin in pole e la Porsche di Mario Farnbacher, con la BMW di Palttala già alle calcagna. La svolta alla seconda caution, a circa metà gara, per l’uscita della Porsche di Kevin Estre alla curva 4, allorquando era Damien Faulkner a sorpresa a trovarsi davanti al gruppo.

Dane Cameron, subentrato al finlandese, passava presto Faulkner e, approfittando della penalità assegnata alla Ferrari dell’AIM Autosport di Townsend Bell per una irregolarità ai box, prendeva presto il largo.

Da dietro subentrava però nel ruolo di principale inseguitrice l’altra Ferrari di Alessandro Balzan ma, nonostante i timori del team, Cameron riusciva a portare a casa il quarto successo stagionale che vale la leadership in classifica generale. Completa il podio la Porsche 911 GT America di Andrew Davis e Patrick Dempsey.

In classifica, a pari merito insieme a Cameron l’equipaggio dell’Alex Job Racing formato da Cooper MacNeil e Leh Keen, quest’oggi quinti, e i due portacolori della Ferrari, Townsend Bell e Bill Sweedler, ottavi.

Il prossimo appuntamento della serie, questa volta a ranghi completi, al Circuit Of The Americas, il 20 settembre.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo – GTLM / GTD


Stop&Go Communcation

Cameron/Palttala, quarta vittoria in GTD con la BMW. Patrick Dempsey terzo.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/08/podio.jpg USCC – VIR, GTLM/GTD, Gara: Fisichella concede il bis all’ultimo giro