La prima stagione del Tudor United SportsCar Championship volge ormai alla fase finale del calendario e ai vertici dell’IMSA si inizia a pianificare il futuro, delineando la composizione delle categorie in gara.

E’ stato reso noto in questi giorni che per la classe regina, la Prototypes, continueranno ad essere ammesse DP, LM P2 e DeltaWing fino a tutto il 2016. Come noto, un regolamento unico prototipi per FIA, ACO e IMSA dovrebbe vedere la luce nel 2017 e dovrebbe garantire almeno 3 ulteriori anni di continuità, fino quindi a tutta la stagione 2019.

Resta da vedere come questa categoria potrà realisticamente sopravvivere altri 2 anni gestendo  l’equivalenza tra DP ed LM P2 mediante aggiustamenti gara per gara. Il parco partenti DP, escluso il ritorno della Honda, non accenna ad aumentare, così come quello delle LM P2, anche se l’introduzione delle nuove coupè a partire dal prossimo anno – HPD, Morgan e Oreca in testa – potrebbe modificare radicalmente il rapporto di forza con le DP, cui ricordiamo quest’anno è stato concesso un nuovo e dispendioso kit aerodinamico, a vantaggio dei prototipi stile ACO. Le prestazioni della DeltaWing infine, non hanno fin qui convinto nuovi acquirenti.

Per le GTLM, che ricordiamo riprendono in toto il regolamento ACO, si attendono le nuove specifiche tecniche, pure valevoli almeno 3 anni, e che dovrebbero entrare in vigore già nel 2016, nonostante le notevoli difficoltà fin qui evidenziate dai costruttori, che ancora stentano a trovare un accordo tecnico.

Le Protoypes Challenge un po’ a sorpresa sono state confermate in questa veste sino a tutto il 2016. Incerto – a seguire – il destino delle Oreca FLM09, che potrebbero essere soppiantate dalle nuove LM P3.

Le GT Daytona infine, dovrebbero assumere a partire dal 2016 il pacchetto completo delle specifiche FIA per le GT3, compreso Traction control e ABS, ed il relativo pacchetto aerodinamico. Fino a quel momento, per la classe ex Grand-Am – che continuerà a prevedere equipaggi composti da piloti professionisti e gentlemen – vigerà un processo di Adjustment of Performance che si concretizzerà ancora una volta attraverso modifiche al restrittore d’aria e al peso.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Dal 2017 entrano le nuove LM P3?

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/08/Glen_restart.jpg USCC – Si delinea il futuro delle varie categorie