Dopo l’intermezzo serale delle Mazda, tocca a Ricky Taylor l’onere di ristabilire le giuste distanze nel quarto ed ultimo turno di libere della primissima mattinata di Sebring.

La sessione è iniziata con una decina di minuti di ritardo per permettere una maggiore visibilità, compromessa da un cosiddetto “muck fire”, vale a dire un fuoco spontaneo di sostanze organiche decomposte, che ha rilasciato una fitta cortina di fumo lungo gran parte del circuito.

Solo nelle fasi finali il campione in carica IMSA è riuscito a piazzare la sua Acura davanti alla Nissan di Pipo Derani, segnando il tempo di 1.47.076, fin qui il miglior crono del weekend. Dietro il giovane brasiliano, Pato O’Ward con l’Oreca LM P2 del Performance Tech, a oltre 7 decimi. Ben più lontano il resto degli inseguitori, capitanati dalla Mazda di Jonathan Bomarito, a 1”1. Solo P6 per la migliore delle Cadillac, la #31 con Felipe Nasr.

In GTLM invece, si rivelano le due BMW M8, che occupano i primi due posti della graduatoria, con Conor de Philippi ed il tempo di 1.56.566 davanti a Jesse Krohn per 2 decimi. A seguire altra piccola sorpresa, ci sono le due Porsche di Laurens Vanthoor e Nick Tandy

Bisogna attendere quindi fino alla quinta posizione per trovare la prima Ford, con il recente vincitore di St.Petersburg, Sebastien Bourdais davanti alla Ferrari di James Calado. Chiudono la graduatoria ancora una volta incredibilmente le due Corvette. Ricordiamo che per regolamento non è consentito nascondersi (in inglese, fare “sandbagging”), salvo incorrere in pesanti penalizzazioni in gara.

Tre vetture scendono infine sotto il muro dei due minuti in GTD, con Cristopher Mies e l’Audi del Montaplast a condurre le danze con 1.59.130 davanti alla Ferrari Spirit of Race di Daniel Serra e all’Acura di Trent Hindman.

Fervono i lavori in casa MSR per permettere alla vettura gemella incidentata ieri pomeriggio di prendere parte alle qualifiche, ma il lavoro da fare per rimettere in pista la NSX GT3 #93 è veramente tanto e scopriremo solo alle 12.30 locali se la crew sarà riuscita nell’intento.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 4


Stop&Go Communcation

BMW e Porsche si rivelano in GTLM

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/03/PL58357-1024x682.jpg USCC – Sebring, Libere 4: Ricky Taylor riporta in alto l’Acura Penske