Dopo un’attesa di quasi due mesi si torna a parlare di motorsport attivo, con le prime prove libere della 12 Ore di Sebring, secondo round del Tudor United SportsCar Championship.

Sole e temperatura contenuta hanno permesso sin da subito di segnare dei buoni tempi. Best crono assoluto per Scott Dixon e la sua Riley-Ford EcoBoost del team Ganassi con 1.52.357; già meglio, anche se di poco, dei tempi segnati durante i test di febbraio.

A ridosso subito una sorpresa, la Morgan-Nissan dell’Oak Racing di Alexander Brundle, a 4 secondi. Completa il podio virtuale la prima Corvette DP dell’Action Express vincitrice a Daytona con Joao Barbosa. Indietro la Riley DP motorizzata Honda dello Starworks, al debutto assoluto, che sarà condota da Scot Mayer, Sebastian Saavedra, Alex Popow e Pierre Kaffer. Tra le LM P2, bene anche l’Oreca-Nissan del Muscle Milk (nella foto), quinta assoluta dietro la seconda Riley del Team Ganassi.

Bene sin da subito anche la Ferrari del Risi Competizione, assente ai test, migliore tra le GTLM con Matteo Malucelli, completamente ripreso dalla brutta botta di Daytona. Il forlivese, unico a scendere sotto i 2’ precede di oltre 6 decimi le Corvette C7-R di Tommy Milner e Antonio Garcia.

Miglior tempo tra le PC per Jon Bennet con la entry del CORE Autosport e di James Davison con l’Aston Martin del TRG.

A seguire in giornata altri due turni di libere, di cui l’ultimo in notturna.

Piero Lonardo

I risultati delle libere-1


Stop&Go Communcation

Miglior tempo assoluto per la Riley-Ford del Team Ganassi e per la Ferrari del Risi Competizione in GT

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/MM.jpg USCC – Sebring, Libere-1: Subito in evidenza Dixon e Malucelli