Il clima pazzo di questo venerdì a Road Atlanta ha lasciato regolarmente spazio alle qualifiche. Christian Fittipaldi ha portato l’equipaggio della Corvette DP #5 più vicino al primo titolo del Tudor United SportsCar Championship.

Il brasiliano ha sfruttato al massimo il poco tempo lasciato libero alla sessione a causa dei due incidenti che hanno portato in pista altrettante red flag, le uniche della sessione.

Prima è stato Alex Brundle a girarsi da solo alla curva 10 con la Ligier JS P2 dell’Oak Racing. Riprese le ostilità, Tristan Nunez si girava nel suo primo lanciato con la Mazda Sky Activ #07 alle Esses. Nel tentativo di ripartire, veniva però centrato dal sopraggiungente Brian Frisselle con la seconda Corvette dell’Action Express, forse tradito dalle gomme ancora fredde. Nessuna conseguenza per i piloti e i due prototipi potranno essere riparati per la gara.

Nei pochi minuti rimasti Fittipaldi ha staccato tutti con 1.14.508, lasciando Ricky Taylor a quasi 3 decimi con l’altra Corvette del WTR. Seconda fila per l’altra aspirante al titolo, la Corvette DP dello Spirit of Daytona con Richard Westbrook, che sarà affiancato in griglia da Scott Pruett con la Riley-Ford EcoBoost.

Quinta piazza per Katharine Legge e la rinnovata DeltaWing, a fianco di Oswaldo Negri con la Riley-Ford del MSR.

Avvincenti come sempre le qualifiche per le PC, con una lotta all’ultimo giro che ha visto primeggiare Jack Hawksworth sul compagno di squadra Bruno Junqueira per 261 millesimi. Seconda fila per la entry dell’8 Star Motorsport con Tom Kimber-Smith e per i neocampioni del CORE Autosport.

Tandy_pole

Tra le GTLM, Nick Tandy ha presto imposto il passo più veloce e ha riportato in pole la Porsche 911 RSR con 1.18.350. Grande impresa però di Giancarlo Fisichella, unico a reggere il ritmo del britannico, secondo a poco più di 2 decimi con la Ferrari F458 del Risi Competizione.

Seconda fila per i vincitori dello scorso anno del Falken Tire, a soli 20 millesimi dal romano con l’unica Porsche privata in GTLM, e per la prima delle SRT Viper con Jonathan Bomarito.

Solo P6 per l’altro major contender per il titolo, Antonio Garcia, mentre Andrea Bertolini ha portato la Ferrari del Krohn Racing in decima posizione, a 1”3 dal poleman.

Nuova pole position infine, la terza di fila in GTD, per l’Aston Martin del TRG con James Davison. L’australiano ha preceduto le due Porsche di Jan Heylen e di Kevin Estre. Completano la top five la Viper GT3.R del Riley Motosport di Jeroen Bleekemolen e i leader in classifica del Turner Motosports con la BMW Z4.

Solo decima la prima delle Ferrari con Marco Cioci, mentre il neocampione NAEC, Townsend Bell, non è andato oltre la 13ma piazza.

Lo start della 17ma Petit Le Mans è previsto per le 11.15 AM di domani e sarà preceduto da un breve warm-up alle 9 AM.

Piero Lonardo

I risultati delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Tandy-pole, ma grande Fisichella, P2 in GTLM

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/10/Fittipaldi_Pole-1024x576.jpg USCC – Petit Le Mans, Qualifiche: Action Express più vicini al titolo