La stagione dell’endurance americana è appena terminata è già si muovono le prime pedine del mercato. Ryan Dalziel è infatti il nuovo acquisto dell’Extreme Speed Motorsport.

Il pilota inglese, ormai da anni impegnato in tutte le maggiori competizioni endurance, europee ed americane, campione WEC LM P2 2012 con il team Starworks, il prossimo anno farà coppia con il patron Scott Sharp sulla HPD ARX03-b #01 LM P2 nella prima edizione dello United SportsCar Championship.

La seconda entry della scuderia della Florida sarà guidata come quest’anno da Johannes van Overbeek, ed Ed Brown.

Queste sono le prime entry confermate – ancorchè le iscrizioni vere e proprie saranno accettate a partire dal 1° novembre – in LM P2 nella stagione d’esordio della nuova serie, che come noto riunirà il parco partenti dell’American Le Mans Series e della Grand-Am.

Nessun segnale invece ancora da Level 5 Motorsport, neo-campioni in carica della categoria LM P2 ALMS. A Road Atlanta il patron Scott Tucker ha affermato di avere ricevuto non più tardi di venerdì le specifiche per equiparare le prestazioni di LM P2 e Daytona Prototypes, ma di non avere ancora chiare le intenzioni per la prossima stagione, lasciando trapelare un probabile downgrading del suo impegno, passando forse alla LM PC.

Da indiscrezioni apparse in rete, le modifiche che renderanno simili le prestazioni di LM P2 e DP nella nuova classe Prototypes del Tudor USCC verteranno soprattutto sull’aggiornamento delle DP, con nuovi kit aerodinamici (ala + estrattore) in grado di garantire maggiore downforce, utilizzo di freni al carbonio e nuovi cerchi monopezzo alleggeriti. Tutto questo costerebbe agli eventuali competitor DP un discreto esborso, stimato intorno ai 350.000 / 500.000 $ per macchina, mentre alle LM P2 verrebbe applicato un aumento di peso, oltre all’adozione di un aerokit tipo Le Mans per le veloci piste di Indianapolis, RoadAmerica e Daytona.

Questo notevole esborso per aggiornare le DP forse ha già mietuto la prima vittima. Il team GAINSCO/Bob Stallings, protagonista della Grand-Am Series sin dal 2005 e campione nel 2007 e nel 2009, quest’anno con Jon Fogarty e Alex Gurney, ha dichiarato di non avere ancora le idee chiare sul da farsi per la prossima stagione. L’incertezza tra le prestazioni di LM P2 e DP potrebbe determinare uno stop del team, che quest’anno ha conquistato una vittoria al COTA, almeno per il 2014. I piloti sono stati già preallertati ma si attendono ulteriori sviluppi nei prossimi giorni.

Nel frattempo, ieri ha già girato a Road Atlanta una prima versione aggiornata di Corvette DP, con modifiche aerodinamiche custom dello Spirit of Daytona Racing, nel corso di un test sulle nuove monogomme Continental.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

La stagione dell’endurance americana è appena terminata è già si muovono le prime pedine del mercato. Ryan Dalziel è infatti il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/ESM02.jpg USCC – News: Ryan Dalziel con Extreme Speed. Level 5 incognita LM PC. Bob Stallings stop?