Il Muscle Milk Pickett Racing ha dimostrato sempre di voler fare sul serio e come noto ha intrapreso repentinamente e senza lasciare trapelare indizi anticipati la sua nuova avventura con l’Oreca-Nissan LM P2, pronta per il debutto nel Tudor SportsCar Championship.

E’ notizia di venerdì che il team, forte dei due titoli ALMS consecutivi conquistati con l’HPD LM P1, si è ora guadagnato il rango di partner ufficiale di Nissan Motorsport che, dopo aver conquistato quattro titoli IMSA consecutivi con Geoff Brabham dal 1988 al 1991, ritorna in forma ufficiale nelle competizioni americane, dopo l’estemporanea partnership del 2012 con il progetto DeltaWing.

In quest’ottica va vista la presenza di Alex Brundle, terzo pilota designato per la 24 Ore di Daytona, destinato a ripercorrere le orme del padre, vittorioso nel 1988. Altri piloti factory si alterneranno nelle restanti gare del NAEC insieme ai regular Klaus Graf e Lucas Luhr.

Definiti nel frattempo gli equipaggi per l’enduro della Florida di altri team prestigiosi, e come sempre tra le guest star tante star dell’IndyCar Series. Con poca segretezza (i nomi dei piloti erano ben visibili sui cockpit delle Riley DP) il team Ganassi ha nominato gli equipaggi dei due prototipi iscritti. Sulla #01 (nella foto)  dei vincitori dello scorso anno Scott Pruett e Memo Rojas si alterneranno Jamie McMurray e il campione Indy Lights Sage Karam. Sulla #02 spazio invece al campione IndyCar in carica Scott Dixon, al vincitore della Indy 500 Tony Kanaan, Kyle Larson ed al campione in carica ALMS LM P2 Marino Franchitti.

Ganassi copy

Ma la connection con l’IndyCar non finisce qui, in quanto il campione 2012, Ryan Hunter-Reay dopo la Petit Le Mans 2012 tornerà al volante della SRT Viper SRT GTS-R ufficiale al fianco di Dominik Farnbacher e Marc Goossens. Sull’altra Viper, destinata a Kuno Wittmer e Jonathan Bomarito, salirà invece lo specialista inglese Rob Bell.

Gli ultimi colpi in tale senso sono stati messi a segno dalla SpeedSource, che ha ingaggiato per le sue Multimatic-Mazda SkyActiv LM P2 nientemeno che James Hinchliffe e Tristan Vautier, che vanno ad aggiungersi rispettivamente a Tom Long,  Joel Miller ed Andrew Carbonell il canadese e a Sylvain Tremblay e  Tristan Nunez il francese.

Questi nomi si vanno ad aggiungere alla nutritissima pattuglia IndyCar già accasata, che comprende Simon Pagenaud (Extreme Speed), Sebastien Bourdais (Action Express), Justin Wilson (Michael Shank), E.J. Viso (BAR1 Motosports), Ryan Briscoe (Corvette Racing), Graham Rahal (BMW Team RLL), James Davison (TRG-AMR ) e Townsend Bell (Level 5).

Piero Lonardo 


Stop&Go Communcation

Il Muscle Milk Pickett Racing ha dimostrato sempre di voler fare sul serio e come noto ha intrapreso repentinamente e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/01/nissan_muscle_milk_1-copy.jpg USCC – Muscle Milk partner ufficiale Nissan. Tanta IndyCar a Daytona