La Corvette DP del Wayne Taylor Racing si aggiudica la seconda vittoria stagionale a Mosport Park, nel settimo appuntamento del Tudor USCC.

Ricky Taylor, partito dalla pole conquistata il giorno prima, aveva dovuto cedere posizioni nelle fasi iniziali, lasciando il comando alle due Corvette dell’Action Express di Christian Fittipaldi ed Eric Curran, che ereditava la posizione nell’unica caution della giornata, pr l’uscita di strada della PC del Performance Tech del poleman di categoria James French.

Nel gioco delle soste si alternavano al comando anche la Ligie JS P2 del Michael Shank Racing e l’alta Corvette DP vincitrice al Glen due settimane or sono, del VisitFlorida.com, mentre la Riley-Ford EcoBoost di Scott Pruett e Joey Hand doveva scontare una penalità di 60” per speeding in pitlane, uscendo così dalla lotta per il primato.

La svolta della gara a 12’ dalla fine per la foratura della posteriore sinistra nella Corvette in seconda posizione di Joao Barbosa e la conseguente sosta, con cambio di pneumatico precauzionale, per la vettura gemella di Dane Cameron, che in quel momento occupava la prima posizione. Jordan Taylor, che aveva da poco avuto la meglio sulla P2 di Ozz Negri, rimasto senza servosterzo, ereditava la leadership, tenendo dietro gli ultimi fuochi di Cameron, che gli terminerà alle calcagna. Al traguardo sia l’unica Mazda SkyActiv, ancora con il motore diesel nonostante i programmi annunciati nelle scorse settimane, che la DeltaWing, rispettivamente P7 e P9.

La quarta piazza di Michael Valiante e Richard Westbrook davanti a Fittpialdo e Barbosa vale al VisitFlorida.com un piccolo allungo in classifica generale sulle due entry dell’Action Express.

Ritorno alla vittoria per i campioni in carica del CORE Autosport Jon Bennett e Colin Braun, autori di una gara senza sbavature dopo aver ereditato al secondo giro di pit-stop. Le entry del BAR1 Motorsports del rientrante Sean Rayhall e John Falb, e del JDC/Miller Motosports di Mikhail Goikhberg e Matt McMurry, che completano il podio, devono la posizione ai problemi dell’Oreca di Starworks, protagonista degli ultimi due appuntamenti, ritiratasi nelle ultime fasi di gara.

Successo inequivocabilmente di potenza infine in GTLM per Nick Tandy e Patrick Pilet sulla Porsche #911. L’accoppiata anglo-francese ha condotto dall’inizio alla fine, lasciando agli avversari solamente qualche giro durante a seguito dei pit-stop. A 15” e 19” la BMW Z4 di John Edwards e Lucas Luhr e la Corvette di Antonio Garcia e Jan Magnussen – sempre al volante della C7-R ex-Larbre Competition – che con questo risultato allungano in classifica generale sull’equipaggio dell’altra BMW di Bill Auberlen e Dirk Werner.

Gara da dimenticare infine per la Ferrari F458 del Risi Competizione di Pierre Kaffer e Giancarlo Fisichella, sesti al traguardo; ritiro infine per i trionfatori del Glen del Falken Tire.

Prossimo appuntamento con il Tudor USCC a Lime Rock, Connecticut, evento riservato alle sole PC e GTD. Prototypes e GTLM ritorneranno invece sullo storico tracciato di Road America il 9 di agosto.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo 


Stop&Go Communcation

Porsche padrona in GTLM. CORE finalmente a segno

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/07/arrivo.jpg USCC – Mosport, Gara: I Taylor compensano le recenti sfortune e ringraziano