Il Tudor USCC si prepara al secondo appuntamento stagionale, la tradizionale 12 Ore di Sebring, giunta quest’anno alla 63ma edizione.

Con il consueto anticipo rispetto all’inizio delle ostilità in pista, fissato per il 19 marzo prossimo, è stato diffuso dall’IMSA, ente patrocinatore della serie, il Balance of Performance (BoP)

Rispetto alla 24 Ore di Daytona, poche le differenze per la classe regina, la Prototype, dove – a parte l’ovvia dismissione dei kit a bassa resistenza aerodinamica per le LM P2 – modifiche solo per le Riley DP Dinan, che perdono 3 litri nella capacità del serbatoio, passando a 79 litri contro i 76 delle Corvette e contro i 78 delle Riley-Ford EcoBoost, vincitrici qui lo scorso anno col Team Ganassi, che quest’anno proporrà il tre volte campione IndyCar Scott Dixon insieme a Scott Pruett e a Joey Hand, mentre Jamie McMurray, Kyle Larson e Tony Kanaan divideranno l’abitacolo della #02 trionfatrice a Daytona.

Aggiustamenti invece per praticamente tutte le GTLM e GTD. Ulteriore riduzione di peso per le BMW Z4 GTE (-10 kg), mentre l’Aston Martin Vantage ufficiale riceve 10 kg in più. La Corvette C7.R vincitrice sconterà una diminuzione di -0,3 mm ai 2 restrittori, passando a 29,8 mm ciascuno. Tutte e tre queste vetture riceveranno un aggiustamento del gurney di +15 mm, mentre la Ferrari F458 del Risi Competizione – (nella foto) che ha annunciato Andrea Bertolini, lo scorso anno spettacolare con la entry del Krohn Racing, a fianco di Giancarlo Fisichella e Pierre Kaffer – e le Porsche 911 RSR, trionfatrici nel 2014, sconteranno una diminuzione del serbatoio di 1 e 4 litri rispettivamente, passando a 94 ed 88 litri.

Modifiche più sostanziali invece sulle sei vetture schierate nella GTD. La Viper GT3.R vincitrice a Daytona verrà limitata con +40 kg di peso, più una riduzione di regime di -200 rpm, +5 cm di aggiustamento sul gurney e -1 litro di capacità di serbatoio. Restrizioni simili anche per la Ferrari F458, vincitrice lo scorso anno, che oltre a +35 kg di peso, sconteranno -250 rpm di regime motore e ben 4 litri in meno di capacità del serbatoio.

Dopo la non certo esaltante prova di Daytona, limitata ai livelli di Road Atlanta anche la BMW Z4 in versione GT3, qui in pole lo scorso anno col Turner Motorsport. Anche per la vettura tedesca +40 kg di peso e -19 mm al restrittore d’aria. +20 kg anche per le Audi R8 LMS e per le Aston Martin GT3, che a Daytona hanno allungato la striscia di cinque pole consecutive; queste ultime sconteranno anche +15 mm al gurney e ben 6 litri in meno di capacità del serbatoio. Solo modifiche marginali infine per le Porsche 911 GT America, che renderanno +5 mm di gurney.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Bertolini con Fisichella e Kaffer per Risi Competizione. Dixon con Pruett e Hand per Ganassi

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/02/Ferr_Risi.jpg USCC – L’IMSA rilascia il BoP per Sebring