Un meteo più che primaverile a poche miglia dalle spiagge della Florida ha accolto le 29 vetture presenti a Daytona per il primo giorno di test collettivi.

Si trattava del debutto ufficiale in pista per tante delle prossime protagoniste del WeatherTech United SportsCar Championship 2017, e le aspettative non sono state deluse, con le cinque DPi subito al top nella lista dei tempi.

Prime fra tutti le tre nuove Cadillac, che hanno subito fatto meglio della “Roar” di inizio 2016, nonostante qualche problema di gioventù. Miglior tempo per Dane Cameron con la DPi-V.R #31 dell’Action Express e 1.38.766, a precedere Ricky Taylor con la entry del Wayne Taylor Racing. Più indietro per ora i due chassis Riley di VisitFlorida e Mazda.

Assente invece la nuova Oreca 07 del Rebellion Racing, che invece ha scelto Sebring insieme al fornitore Dunlop per il primo shakedown in terra statunitense.

Tutte presenti invece le protagoniste della GTLM, con Antonio Garcia e la Corvette #3 in cima alla classifica di categoria con 1.45.442. A seguire le due Ford GT con l’asso IndyCar Scott Dixon, con il costruttore di Detroit dovrebbe annunciare a breve la line-up per la 24 ore, che dovrebbe vedere, come a Le Mans, quattro esemplari di GT. P6 dietro la BMW per Toni Vilander, fin qui unico alfiere della Ferrari del Risi Competizione, mentre terminano per ora più distanziate le nuove Porsche 911 RSR.

In assenza delle PC, non ammesse a questi test, all’ultima stagione, chiudono la graduatoria le GTD. Miglior tempo alla fine della giornata per Lawrence DeGeorge e la Lamborghini del Dream Racing con 1.46.957 davanti alle “cugine” Audi R8 di Stevenson Motorsports e Montaplast by Land-Motorsport con Matt Bell e Conor de Philippi e poi ancora il nostro Fabio Babini con la Huracan dell’EBIMOTORS.

Poco dietro le debuttanti Mercedes AMG GT3, presenti con tre esemplari, e l’unica Lexus RCF GT3, mentre le Acura NSX del Michael Shank Racing restano nel gruppone. P8 per la Ferrari 488 GT3 campione in carica con Alessandro Balzan.

Annunciati infine i rinforzi per le Porsche di CORE Autosport e TRG. Il team di Colin Braun porterà alle 24 Ore, oltre a Jon Bennett, Patrick Long e Nic Jonsson, mentre la squadra di Kevin Buckler, tornata al marchio di Stoccarda dopo la parentesi con l’Aston Martin, potrà avvalersi di Wolf Henzler per tutta la stagione.

Mercoledì in programma la seconda ed ultima giornata di test.

Piero Lonardo

I risultati della 1a sessione

I risultati della 2a sessione


Stop&Go Communcation

Corvette e Lamborghini svettano in GTLM e GTD

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/12/AXR.jpg USCC – Le nuove DPi debuttano ufficialmente a Daytona