La seconda gara del weekend di Laguna Seca del WeatherTech United SportsCar Championship era destinata alle categorie Prototype Challenge e le numerose nuove GT3 della GT Daytona.

Tra l’oramai limitato gruppo delle Oreca FLM09 alla fine l’ha spuntata l’equipaggio del PR1/Mathiasen Motorsports. Robert Alon, partito dalla pole, perdeva presto la leadership in favore del più esperto James French con la entry del Performance Tech Motorsports, partito dalla terza piazzola in griglia.

Ancora problemi per la vettura del campioni in carica del CORE Autosport, che dopo una qualifica non esaltante erano costretti a partire dalla pitlane per un problema di pescaggio del carburante.

French conduceva sino alla sosta programmata, in occasione dell’unica interruzione della gara per l’insabbiamento della Porsche 911 GT3 R del Black Swan alla curva 5, avvenuta poco prima della metà gara.

All’uscita della corsia box era Renger van der Zande ad uscire prima di tutti con l’entry dello Stwarowks Motorsports davanti a Tom Kimber-Smith e a Kyle Marcelli precipitato in terza posizione. Al restart l’inglese si portava al comando per non mollare più sino all’arrivo, nonostante il pressing esercitato negli ultimi giri dall’olandese, che terminerà a 1”7.

Completano il podio della categoria Jon Bennett e Colin Braun, podio conquistato negli ultimi giri su Kyle Marcelli a coronamento della furiosa rimonta dal fondo dello schieramento. In classifica generale, l’equipaggio del JDC/Miller è stato raggiunto al comando proprio dall’accoppiata del PR1/Mathiasen.

Seattle

Tra le GTD invece pronostico rispettato con la vittoria della Porsche del Team Seattle di Alex Riberas e Mario Farnbacher. Lo spagnolo, partito dalla pole, ha mantenuto il vantaggio della qualifica sulla Ferrari di Scuderia Corsa e sull’Aston Martin del TRG per tutta la gara, anche durante l’unica sosta della gara.

Christina Nielsen ha poi ceduto il volante ad Alessandro Balzan – secondo podio in giornata per il team di Giacomo Mattioli – ed il distacco finale di soli 3”3 dopo 2 ore di gara riassume bene la competitività del lotto dei competitor.

Dietro la Vantage di James Davison e Brandon Davis la prima delle Audi R8 LMS di Robin Liddell ad Andrew Davis e la BMW di Jens Klingmann e Bret Curtis.

Giornata non particolarmente positiva per la Porsche del Park Place di Joerg Bergmeister e Patrick Lindsey, P11 dopo una rimonta dal fondo e incappata in una penalità ai box, mentre peggio ancora è andata gli ex leader in classifica del Magnus Racing, solamente P13 ad un giro. Ora la classifica arride proprio all’equipaggio di Scuderia Corsa.

Prossimo appuntamento, riservato a Prototypes, Prototype Challenge e GT Daytona, il 4 giugno a Detroit-Belle Isle.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo (PC/GTD)


Stop&Go Communcation

Vittoria flag-to-flag per il Team Seattle. Nielsen-Balzan, P2 e leadership

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/05/PR1.jpg USCC – Laguna Seca, Gara (PC/GTD): Tom Kimber-Smith fa volare il PR1/Mathiasen