Sono ben 42 le vetture iscritte alla 6 Ore del Glen, sesto appuntamento che del WeatherTech SportsCar Championship, valido anche quale terza tappa della North American Endurance Cup, in programma il 1° luglio prossimo.

16 i prototipi con il ritorno della Ligier dello United Autosports con l’equipaggio giunto quarto a Sebring composto da Paul di Resta, Bruno Senna e Phil Hanson. Rientra dopo la pausa di Detroit anche l’Oreca del Performance Tech di Kyle Masson e James French.

Diversi gli equipaggi tornati per l’occasione in una line-up a tre piloti. Per Nissan Onroak rientrano infatti Olivier Pla e Nicolas Lapierre, così come Renè Rast e Spencer Pigot in casa Mazda Joest, Romain Dumas sull’Oreca #54 del CORE Autosport, Nelson Panciatici e Chris Miller per il JDC-Miller Motorsports.

Il colombiano Gabby Chaves, regular IndyCar con Harding Racing, esordirà invece con la Cadillac #5 dell’Action Express, vincitrice nelle ultime due edizioni, al posto di Joao Barbosa, infortunatosi al polso in mountain bike, al fianco di Filipe Albuquerque e Christian Fittipaldi.

Mike Conway reduce dal secondo posto di Le Mans con Toyota, si aggiungerà infine, come nei primi due appuntamenti del NAEC, all’equipaggio dell’altra Cadillac del team di Denver, NC, trionfatrice a Detroit.

Confermati invece gli equipaggi a due con gli abituali regular per WTR, Spirit of Daytona, AFS/PR1 Mathiasen e soprattutto Penske.

Tra le GTLM solo Bill Auberlen, impegnato nella scalata al record di vittorie assolute detenuto da Scott Pruett sulla BMW M8 #25, andrà ad integrare gli otto equipaggi presenti.

In GTD invece da segnalare il ritorno dell’Audi del Montaplast con Sheldon van der Linde e Christopher Mies, e delle due Acura extra di HART e CJ Wilson Racing, ma le novità più importanti sono entrambe in casa Ferrari.

Presente infatti una terza 488 GT3 schierata da AF Corse col #51 come Squadra Corse Garage Italia per Daniel Serra, Francesco Piovanetti e Ozz Negri. Il 54enne brasiliano, storico vincitore di Daytona 2012 per il Michael Shank Racing, ha potuto provare per la prima volta la GT del Cavallino nel mese di maggio proprio al Glen, e rientra nella serie dopo due anni di assenza.

Ancora assente purtroppo Alessandro Balzan sulla #63 campione in carica di Scuderia Corsa, sostituito ancora da Jeff Segal insieme a Cooper MacNeil e Gunnar Jeannette, mentre si ripropone l’equipaggio della 36 Ore della Florida formato da Townsend Bell, Bill Sweedler e Frankie Montecalvo sull’altra entry del team di Giacomo Mattioli, contraddistinta dal numero 64.

Tornano infine gli equipaggi di Sebring sia in casa SunEnergy1, con Thomas Jaeger e Mikael Grenier al fianco del patron Kenny Habul sulla Mercedes #75, che al Turner Motorsport, con Dillon Machavern e Don Yount insieme al finlandese Markus Palttala.

L’attività in pista sullo storico tracciato newyorkese inizierà venerdì 29 giugno alle 10.25 AM, ora locale, con le prime libere.

<strong>Piero Lonardo</strong>

<a href=”https://www.imsa.com/sites/default/files/event-weekends/2018/emedit_event_weekend/em_sahlen039s_six_hours_of_the_glen/2018_iwsc_wgi_preevent_entrylist.pdf”>L’entry list di Watkins Glen</a>


Stop&Go Communcation

Ritorna Ozz Negri su Ferrari con Daniel Serra, ma manca ancora Balzan

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/06/glen2017.jpg USCC – In 42 a Watkins Glen con Gabby Chaves per Barbosa infortunato