Diffusi tra mercoledì e giovedì sia la prima entry list che il BoP rivisto per la 54ma edizione della Rolex 24 di Daytona.

Confermate tutte le vetture già viste nei test collettivi, la Roar Before the 24, più la nuova Ferrari 488 GTE del Risi Competizione, che ha mosso i primi km a Fiorano (nella foto), e che si affiancherà agli altri due esemplari di SMP Racing e Scuderia Corsa, per essere affidata a Giancarlo Fisichella, Toni Vilander, Davide Rigon ed Olivier Beretta.

Gran lavoro invece per i commissari dell’IMSA, ente patrocinatore del WeatherTech USCC, a partire dai dati ottenuti due settimane or sono.

Tra le Prototype, attenzione sostanzialmente sui mattatori assoluti della tre giorni di test, le Ligier JS P2-HPD e la DeltaWing, penalizzate rispettivamente da 10 e 5 kg in più di peso minimo, più una leggera riduzione del boost, per ridurre il gap delle Corvette DP. Diminuzione di peso (-10 kg) invece per la BR01 a motore Nissan.

Rivista invece la posizione dell’ala e del flap per tutte le Oreca FLM09 della Prototype Challenge.

Tante le revisioni necessarie ad allineare le prestazioni delle nuove GT nelle due classi GTLM e GTD.

In GTLM, diminuzione della compressione sui turbo di BMW M6, Ferrari F488 GTE e Ford GT, mentre le Corvette C7.R correranno con un restrittore d’aria ridotto di 0,2 mm. Completamente peraltro riviste le capacità dei serbatoi e definiti i restrittori di rifornimento sulla base dei dati raccolti. Sostanzialmente immutate le specifiche per le rinnovate Porsche 911 RSR.

Il lavoro più estensivo però è stato tra le GTD, dove il target consisteva nell’allineare le vetture conosciute con le nuove GT3. Dei 7 costruttori iscritti.

Riduzione di peso per le “vecchie” Ferrari 458 GT3, Audi R8 LMS Ultra, Dodge Viper GT3-R (-20 kg ciascuna), le Aston Martin Vantage GT3 (-10 kg). Incremento per BMW M6 GT3 (+10 kg), per Audi R8 LMS e Lamborghini Huracan GT3 (+20 kg ciascuna).

Le coupè di Sant’Agata hanno ricevuto anche una diminuzione dei due restrittori d’aria di 2mm ciascuno, così come le nuove Audi e la Viper (in questo caso 2x-1 mm), mentre la vecchia R8 Ultra e la Vantage vedranno un allargamento dello stesso cmponente rispettivamente di 2x 1,7 e 2×1,3 mm.

Anche in questa classe, completamente riviste le capacità dei serbatoi, a vantaggio soprattutto della Aston Martin, la cui capacità varia da 90 a ben 103 litri). Pressochè immutate invece le caratteristiche delle nuove Porsche 911 GT3 R.

L’appuntamento in pista per la Rolex 24 giovedì 28 gennaio prossimo con le prime libere.

Piero Lonardo

L’entry list provvisoria della Rolex 24

Il BoP completo della Rolex 24


Stop&Go Communcation

Penalizzate Ligier e DW tra i prototipi e le GTLM turbo, ma Risi c’è.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/01/Risi.jpg USCC – Il BoP definitivo e la entry list di Daytona