Domenica è stata presa ad Austin una decisione importante per l’endurance mondiale. L’ACO, Automobile Club l’Ouest e l’IMSA, International Motor Sports Association, hanno annunciato congiuntamente che le vetture utilizzate nelle categorie Daytona Prototypes (DP) ed LM P2, nel neonato United SportsCar Championship saranno eleggibili fino al termine della stagione 2016.

La decisione si applica anche alla nuova DeltaWing DWC13 che ha debuttato sabato nella gara del COTA dell’American Le Mans Series.

La direzione dell’IMSA ha annunciato di avere ormai terminato le simulazioni al computer e i test alla galleria del vento necessari per bilanciare le prestazioni dei tre tipi diversi di prototipi che animeranno la categoria a partire dal prossimo anno.

Le specifiche tecniche della categoria LM P2, invariate dal 2011, sono le stesse utilizzate sia nel FIA World Endurance Championship, che nell’European Le Mans Series, nell’Asian Le Mans Series, che appunto nella ALMS.

Secondo Pierre Fillon, Presidente dell’ACO “Per la categoria – che ricordiamo prevede anche un limite di costi per macchina e per motore – non si richiedono evoluzioni a breve. Estendere queste specifiche fino al 2017 permetterà ai team di assorbire efficientemente i costi, e al tempo stesso lascerà all’ACO e ai suoi partner tecnici, FIA e IMSA, il tempo necessario per lavorare alla prossima generazione di prototipi che rivoluzioneranno le categorie DP ed LM P2 a partire, appunto, dal 2017.”

Piero Lonardo 


Stop&Go Communcation

Domenica è stata presa ad Austin una decisione importante per l’endurance mondiale. L’ACO, Automobile Club l’Ouest e l’IMSA, International Motor […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/09/P2.jpg USCC – DP ed LM P2 invariate fino a tutto il 2016