L’ultima ora di prove libere in vista della 55ma Rolex 24 at Daytona ha visto ancora una volta una Cadillac DPi al comando nella lista dei tempi, con Jordan Taylor e l’esemplare del Wayne Taylor Racing davanti a tutti con il tempo di 1.36.970.

La DPi-V.R #10 ha distanziato di quasi 1” l’Oreca 07-Gibson di Nicolas Lapierre, al rientro in pista dopo aver ricostruito il telaio di riserva dopo il crash del giovedì, e di ulteriori 2 decimi i polesitter dell’Action Express.

Renè Rast ha portato nella top five la Riley/Multimatic del Visit Florida, mentre hanno riposato le due Mazda, che ne condividono la base telaistica.

Tra le PC, sugli scudi l’ex-G-Drive Gustavo Yacaman e la entry #20 del BAR1 Motorsports, autore di 1.43.164, mentre non hanno preso parte alla sessione il polesitter del Performance Tech.

Ancora Joey Hand il più veloce invece tra le GTLM con la Ford GT #66. L’inglese ha quasi bissato la pole di ieri con 1.43.490 davanti alla Porsche del neoacquisto Dirk Werner, mentre la Ferrari 488 GTE del Risi Competizione ha terminato in P5 a 8 decimi con Toni Vilander.

E’ sempre un italiano infine al top delle GTD, con Andrea Caldarelli e la Lamborghini Huracàn del Paul Miller Racing, al top con 1.47.455 davanti alla Mercedes AMG GT3 del Riley Motorsports di Jeroen Bleekemolen.

A questo punto tutto è pronto per la prima gara della stagione, che prenderà il via alle 2.30 PM ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 4

La griglia di partenza della 55ma Rolex 24 at Daytona AGGIORNATA


Stop&Go Communcation

Bene il DragonSpeed al rientro col nuovo telaio.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/01/WTR.jpg USCC – Daytona, Libere 4: La Cadillac si prenota con Jordan Taylor