Una sosta di circa un’ora è stata necessaria per consentire le operazioni di estrazione di Memo Gidley, che hanno comportato l’apertura del tetto della Corvette DP. Il pilota, insieme al nostro Matteo Malucelli, è stato trasportato in stato di coscienza presso l’ospedale locale per le valutazioni del caso.

Alla ripresa della gara, dopo un giro di pist-stop, è la Corvette DP dell’Action Express a prendere la testa della gara con Christian Fittipaldi, seguito da presso dalla Riley-Ford EcoBoost del team Ganassi nelle mani ora di Tony Kanaan.

Uscita di strada e contato con le gomme del tornantino per Katharine Legge e la DeltaWing, scivolata nel frattempo nelle retrovie per un problema al cambio che è costato una ventina di minuti. Il vicecampione Indy Lights Gabby Chaves ora prosegue con 17 giri di ritardo dalla testa.

Fuori pista all’inizio della 6a ora anche per Duncan Ende con l’Oreca LM PC dell’RSR Racing, già penalizzata da una lunghissima sosta nelle fasi iniziali, e nuova lunga yellow flag.

Ad un quarto di gara, gara nuovamente calmierata per permettere il recupero di detriti in pista. Memo Rojas sulla seconda Riley-Ford del team Ganassi conduce, in attesa del proprio pit-stop, sulla Corvette DP di Max Angelelli e su Sebastien Bourdais, che ha dato il cambio a Christian Fittipaldi.

Penalità invece per Kyle Larson, subentrato a Kanaan, scivolato in P8, proprio davanti alla prima delle LM P2, l’Oreca-Nissan del Muscle Milk, dopo che una sorprendente Morgan-Nissan dell’Oak Racing aveva raggiunto la P3 prima di doversi arrestare per una lunga sosta ai box a causa dell’alternatore.

Le GTLM rappresentano la seconda forza assoluta qui a Daytona e le SRT Viper stanno dominando. Rob Bell (nella foto) e Ryan Hunter-Reay conducono una top five racchiusa in soli 20”, con le Porsche 911 RSR ufficiali di Jorg Bergmeister e Richard Lietz ad inseguire.

Il passo di squadra ha penalizzato la capolista della LM PC dell’RSR che ora, in attesa dei pit-stop, è seconda con Rusty Mitchell dietro ad Enzo Potolicchio per la sua 8 Star.

In GTD infine, Renè Rast continua la leadership dell’Audi R8 LMS del Paul Miller Racing, con un robusto vantaggio su Alessandro Pier Guidi sulla prima delle Ferrari Level 5 e su Markus Winkelhock sull’altra Audi del Flying Lizard.

Piero Lonardo 


Stop&Go Communcation

Una sosta di circa un’ora è stata necessaria per consentire le operazioni di estrazione di Memo Gidley, che hanno comportato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/01/Vipernight.jpg USCC – Daytona, 6H: Gidley e Malucelli in osservazione. Corvette DP e Viper in controllo