Si è aperto il cammino della Le Mans Series 2011, con la prima delle due giornate di test ufficiali sul circuito del Paul Ricard. Con temperature nell’ordine dei 10 gradi e cielo coperto, sono scese in pista complessivamente 26 vetture: la più veloce di tutte nella classifica assoluta, alla fine, è stata la Lola-Toyota del team Rebellion Racing guidata da Andrea Belicchi, Jean-Christophe Boullion e Guy Smith, grazie al tempo di 1:46.573.

I migliori riferimenti cronometrici sono maturati dopo la pausa pranzo, quando è andato in scena un mini duello tra la compagine svizzera e il Quifel ASM Team di Oliver Pla e Miguel Amaral, che hanno perso la leadership per soli 24 millesimi al volante della loro Zytek.

Buon ritorno anche per la Pescarolo della coppia Collard/Tinseau, 3° davanti all’altra macchina di casa Rebellion.

In classe LMP2 ha concluso al top la Oreca motorizzata Nissan della debuttante TDS Racing, che ha inflitto ben otto decimi alla Lola-Judd del Pecom Racing. In Formula Le Mans netta superiorità, almeno per adesso, del Neil Garner Motorsport.

Per quanto riguarda le vetture Gran Turismo, al top ha concluso il Team Farnbacher, con la Ferrari F430 gommata Hankook iscritta nel raggruppamento GTE Pro. A seguire le tre Porsche 911 di Prospeed, Felbermayr e IMSA Performance. In pista anche una delle nuovissime Ferrari 458 Italia, preparata dalla AF Corse e affidata ai nostri Gianmaria Bruni e Giancarlo Fisichella, oltre alla Aston Martin del Young Driver AMR.

Le prove proseguono fino a oggi pomeriggio.


Stop&Go Communcation

Si è aperto il cammino della Le Mans Series 2011, con la prima delle due giornate di test ufficiali sul […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/enduranceendurance-120311-01.jpg LMS – Test Paul Ricard, Day 1: 24 millesimi tra Rebellion e Quifel ASM