Medesimo crono di 2’06”.740 per la Peugeot 908 HDi FAP di Gene-Wurz-Brabham e l’Oreca di Panis-Lapierre. Subito sfida incandescente tutta in salsa francese, come la terza posizione, occupata dall’altra Oreca #10 con Ortelli-Senna al volante.  

Quarta la Pescarolo-Judd di Boullion-Tinseau, grandi protagonisti in Catalunya, seguiti dalla seconda 908 di Minassian-Pagenaud-Klien con un 2’07”.658.  

La prima auto non transalpina è la Ginetta-Zytek ‘Strakka Racing’ guidata da Watts-Leventis-Hardman che, con un tempo appena 2 decimi più lento della Peugeot #7, precedono la prima Aston Martin #009 di Primat-Ramos-Turner, un discreto 2’07”.936 per loro. L’altra Aston Martin di Charouz-Enge-Mucke è 12esima assoluta, a ben 5.8 secondi dalla vetta.  

Disastrose prove libere per le Audi R10 TDI ‘Kolles’. La #14 con Karthikeyan-Meyrick Zwolsman risulta 15esima assoluta, la #15 di Albers-Bakkerud-Mondini addirittura in 23° piazza, poco davanti alla Ginetta-Zytek ‘LNT’. Il Conte Lavaggi ha ottenuto una deludente terzultima posizione assoluta, con un miglior tempo molto lontano dal definirsi buono.  

In LMP2 la Lola-Mazda ‘RML’ detiene la leadership provvisoria che, con un tempo di 2’11”.920, distacca di 1.7 la sorprendente e appena rientrata Zytek 07s del ‘Team Barazi Epsilon’ con alla guida Juan Barazi e Fernando Rees. Terza di classe e 14esima assoluta la Ginetta-Zytek ‘Quifel-ASM’ di Amaral-Pla.  

Le Lola-Judd ‘Racing Box’ risultano quarta (la #30 di Biagi-Bobbi-A.Piccini) e settima (la #29 con Ceccato-Francioni-G.Piccini), interrotte dalla Ginetta-Zytek ‘G.A.C. Racing Team’ e dalla Radical SR9 ‘Bruichladdich-Bruneau’.  

Ottava di P2 la Porsche RS Spyder ‘Essex’ con un crono di 2’20”.180. Un incidente ha coinvolto la Courage LC75 dell''Ibanez Racing Service'. 

In GT1 Salaquarda-Kox-Janis con la Lamborghini Murcielago ‘IPB Spartak’ relegano a 3 secondi la Corvette C6r ‘Luc Alphand Aventures’ che ha visto alternarsi sul suo sedile di guida Alphand-Goueslard-Clairay. Immersa in un mare di più piccole GT2 l’Aston Martin DBR9 ‘Jet Alliance Racing’.  

Nell’ultima classe compresa nel campionato Le Mans Series esce allo scoperto la Ferrari F430 ‘FBR’ di Rosa-Montermini-Petrobelli che, con una tornata compiuta in 2’24”.488, primeggia un plotone di altre 5 Ferrari, rispettivamente ‘Hankook-Team Farnbacher’, ‘JMW’, ‘Team Modena’, seconda vettura ‘FRB’, ‘Virgo’; per poi trovare finalmente la Spyker C8 Laviolette, settima nel raggruppamento GT2 con un buono 2’28”.816.  

La prima Porsche 997 GT3 RSR è quella ‘IMSA Performance’ di Pilet-Narac, ottava. Appena 16 tornate per la Lamborghini Gallardo 'Reiter Engineering', che accaparra un 50° posto. 

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Medesimo crono di 2’06”.740 per la Peugeot 908 HDi FAP di Gene-Wurz-Brabham e l’Oreca di Panis-Lapierre. Subito sfida incandescente tutta […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance__02109802_086_10_6401.jpg LMS – Spa: Nelle prove libere 1 stesso identico tempo per l’Oreca #11 e la Peugeot 908 #9