Poche ma buone: saranno solo quattro, contro sei Ferrari, le Porsche 997 GT3 RSR che presenzieranno alla 8 Ore di Le Castellet, tutte competitive ed in grado di vincere. Team Felbermayr-Proton avrà a disposizione la #77 per Lieb-Lietz, campioni in carica, e la #88 ad appannaggio di Ragginger-Ried-Long. A dare manforte al gruppo tedesco ci sarà l’esemplare dell’IMSA Performance, con Narac-Pilet, nonché la 997 di Holzer-Westbrook del Prospeed Competition.  

“Il nostro obiettivo dovrà essere quello di difendere il titolo, ma sarà tutto tranne che facile”, ha spiegato il pilota del Team Felbermayr Proton, Marc Lieb. “Credo che la classe GT2 sia la più competitiva di tutta la Le Mans Series. Siamo di fronte a nuovi rivali in questa stagione ed almeno cinque o sei vetture sono in grado di lottare per la vittoria. E se si dà un’occhiata al parterre di piloti iscritti, si nota come sarà difficile rivincere il titolo. Cono solo cinque gare in campionato, ci possiamo permettere nessun ritiro, se desideriamo giungere primi in graduatoria”.  

Richard Lietz prosegue sulla stessa lunghezza d’onda del compagno: “Siamo preparati a tutti gli effetti. Porsche ha migliorato molti dettagli della già vincente 997 GT3 RSR. Ai Test di Le Castellet abbiamo testato un set-up differente e delle gomme anteriori più larghe. Marc ed io abbiamo lavorato brillantemente insieme nel 2009 ed ora siamo completamente in sintonia”.  

IMSA Performance esce da un periodo aureo, coronato dalla vittoria alla 24 Ore di Dubai, come dichiara Patrick Pilet: “Tale risultato è estremamente motivante. Siamo quindi impazienti di giungere a Le Castellet, che è la nostra gara di casa, anche se la sede del team è in Normandia. Mi piace molto questa pista, dato che è un tracciato vario, con alcune curve veramente veloci. Ci sono molte possibilità di sorpasso, soprattutto alla fine del lunghissimo Mistral”.  

Marco Holzer, alfiere del Prospeed Competition, prevede una stagione positiva: “Ho trovato i giorni di prove a Le Castellet emozionanti, che si sono rivelati molto importanti, al fine di farci conoscere meglio la LMS. Molte sono le cose nuove per me: prima di tutto il fatto di dover condividere il circuito con molti prototipi significativamente più rapidi, obbligandomi a stare sempre attento. Inoltre, la concorrenza nella classe GT2 è incredibilmente difficile. Tuttavia non vedo l’ora di correre contro grandi nomi come Giancarlo Fisichella e Jean Alesi”.  

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Poche ma buone: saranno solo quattro, contro sei Ferrari, le Porsche 997 GT3 RSR che presenzieranno alla 8 Ore di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance__042__640.jpg LMS – Porsche scende in campo ancora più competitiva, ed annuncia: “Pronti a difendere il titolo”