Peugeot Sport ha comunicato di non voler correre pericoli inutili nel corso della 1000km di Spa-Francorchamps, durante la quale schiererà le Peugeot 908 HDi-FAP #1, 2 e 3, che saranno  rispettivamente pilotate da Gene-Wurz-Davidson, Montagny-Sarrazin-Minassian e Lamy-Bourdais-Pagenaud.

“Il messaggio di Peugeot è chiaro: non abbiamo nessuna intenzione di prendere rischi a Spa-Francorchamps”, ha commentato Olivier Quesnel. “Non vogliamo mettere a repentaglio la nostra preparazione per Le Mans, vincere a tutti i costi non fa quindi parte del nostro programma. Ovviamente, se vinceremo, saremo felici, ma la vittoria non sarà una delle maggiori preoccupazioni. La nostra squadra ha bisogno di arrivare a Le Mans nella migliore condizione, senza le fatiche aggiunte di dover effettuare riparazioni”.

L’aerodinamica delle 908 ricalcherà solo in parte quella prevista per la 24 Ore di Le Mans, come conferma Bruno Famin: “Le 908 avranno la stessa configurazione della 12 Ore di Sebring. Esse, quindi, non saranno dotate completamente delle specifiche per la maratona francese; le differenze principali si noteranno nella parte anteriore, come nel 2009. La 1000km di Spa-Francorchamps ci darà la possibilità di esercitarci in una situazione da gara. In Belgio, il nostro obiettivo sarà mettere appunto dettagli tecnici”.

Gabriele Sbrana  


Stop&Go Communcation

Peugeot Sport ha comunicato di non voler correre pericoli inutili nel corso della 1000km di Spa-Francorchamps, durante la quale schiererà […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance4bc8747b3aaea_full_screen_mediatheque.jpg LMS – Olivier Quesnel analizza la situazione di Spa: “Non intendiamo prenderci rischi”