Fra le verdissime colline della regione dell’Hocheifel si svolgerà l’ADAC 1000km-Rennen Nurburgring, dal 21 al 23 agosto, che vedrà impegnarsi 38 vetture sul circuito teutonico. La competizione sin dal 1953 è organizzata dall’Automobil Club tedesco (ADAC), quell’edizione fu vinta da Giuseppe Farina ed Alberto Ascari su Ferrari 375MM Spyder, che coprirono la distanza di gara in 8 ore e 20 minuti. Nel ’54 e ’55 per la scarsa popolarità l’evento non venne imbastito, riorganizzandolo dal ’56. Dal 1984 la corsa si svolge solo sul circuito “corto” da 4.5km e dopo le modifiche allungatosi in 5.1, non più sul maggiormente bello ed affascinante ma anche più pericoloso Nordschleife da 22km.  

Nel biennio '89-'90 la distanza venne ridotta a 480km, nel ’91 tagliarono ancora il chilometraggio in 430km, snaturando di fatto una competizione celebre. Quell’anno fu anche l’ultima stagione in cui si videro i bolidi del Mondiale Sport Prototipi calcare la pista dell’Eifel. La gara venne ripresa in mano nel 2000 con l’avvento dell’American Le Mans Series in Europa, quando Don Panoz sognava il Mondiale. Per la cronaca, vinse proprio la Panoz LMP1-Elan di Jan Magnussen-David Brabham, sotto un forte temporale.   

Dal 2004 ai giorni nostri siamo abituati ad assistere alla LMES-LMS, gli ultimi due eventi sono stati vinti dalla Peugeot, sempre con l’equipaggio Stephane Sarrazin-Pedro Lamy. Il record di maggiori successi lo detiene la Porsche, forte di 11 trionfi dal ’67 al ’71, dal ’77 all’’80 ed infine ’83-’84. Per la casa di Stoccarda l’ultimo vessillo fu conquistato dai velocissimi Stefan Bellof e Derek Bell a bordo della 956 ‘Rothmans Porsche’.  

Rispetto alla 1000km dell’Algarve, buco nell’acqua per vari aspetti, la 1000km del Nurburgring ha ricevuto uno schieramento leggermente più corposo. In LMP1 ‘Aston Martin Racing’ schiererà un terzo esemplare, la #008 di Ramos-Hall sotto il nome di ‘AMR Eastern Europe’, per contrastare ancor di più e “rubare” punti alla Pescarolo #16 di Boullion-Tinseau, che si stanno giocando il campionato. Ago della bilancia la Ginetta-Zytek ‘Strakka Racing’ e le Audi R10 TDI ‘Kolles’, che non devono ripetere il pasticcio avvenuto in terra portoghese. Sempre nella classe regina ricompare la Lavaggi LS1 – AER con Lavaggi-Kaufmann, per loro giungere all’arrivo è categorico.   

In LMP2, le lotte per il primato fra ‘Racing Box’ e ‘Quifel-ASM’ senza dimenticare ‘Speedy-Sebah’, hanno un po’ nascosto il positivo rientro della Courage-Oreca LC75 – AER ‘Pegasus Racing’ di Schell-Thirion-Metz. Per la compagine d’oltralpe, mai competitiva con gomme Avon, un risultato positivo potrebbe essere tagliare il traguardo.  Nessuna novità in GT1, con ‘LAA’ e ‘Larbre Competition’ nuovamente le uniche protagoniste, come a Portimao. 

Nel raggruppamento GT2 ‘FBR’ porterà in pista una seconda Ferrari F430 e sarà guidata da Contermini-Ricci-Rosa. A farla da padrona saranno le F430 ‘JMW’ e ‘Team Modena’ in territorio italiano, nella fazione tedesca vedremo le Porsche 997 GT3 RSR ‘Team Felbermayr-Proton’ ed ‘IMSA Performance’ controbatterle. Non è assolutamente esclusa qualche incursione della Spyker C8 Laviolette di Coronel-Janis, dimostratasi abbastanza competitiva negli appuntamenti addietro. A ruolo di comparsa sarà relegata l’Aston Martin V8 Vantage ‘Drayson Racing’, mai valida con Drayson-Cocker.

Clicca qui per leggere la nuova entry-list

Gabriele Sbrana 

Nella foto, la Chaparral 2D-Chevrolet al Karussell nell’edizione del 1966, che poi vinse


Stop&Go Communcation

Fra le verdissime colline della regione dell’Hocheifel si svolgerà l’ADAC 1000km-Rennen Nurburgring, dal 21 al 23 agosto, che vedrà impegnarsi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance1966_chaparral_2d.jpg LMS – Nurburgring: Pubblicata l’entry-list della 1000km del Nurburgring