Allo scadere della 4a ora di gara è accaduto quanto era nell’aria da tempo, una LMP2 è stabilmente in testa ad una gara della Le Mans Series. Complice di ciò la sarabanda di eventi avvenuti intorno al 130° giro. Una doppia uscita a distanza di due giri per la Lola Rebellion del nostro Andrea Belicchi, con culmine la rottura del cambio in fondo al rettilineo e successiva safety car, più i problemi accusati dalla compagine di Hughes de Chaunac, anch’essi connessi al cambio, che hanno portato ad una frustrante doppia sosta ai box ed il quasi definitivo abbandono.

Non paghi di ciò, la Lola Signature Plus ha dovuto pagare oltre mezz’ora ai box a causa di problemi tecnici (cinghia e alternatore). Il risultato che la ex-Acura può realmente vincere questa gara ungherese, segnando la storia della serie.

Al momento dello scadere della quarta ora davanti la Ginetta Zytek della Quifel ASM con Miguel Amaral e la HPD ARX dello Strakka Racing con Jonny Kane ad un giro ma con un pit stop in più. Completano la top five la OAK #25 di Jacques Nicolet, l’altra Ginetta Zytek del team Beechdan Mansell e la MIK Racing #29 con Piergiuseppe Perazzini. 

In GT, la Ferrari #95 ha dovuto cedere la prima posizione alla vettura gemella del CRS Racing con l’infaticabile Tim Mullen alla guida. Nello stesso giro, grazie al gioco dei pit stop tornano a podio la capolista del campionato, la Porsche #77 del Team Felbermayr-Proton con Marc Lieb nuovamente al volante e la Porsche IMSA MATMUT di Raymond Narac. E la AF Corse ? Giancarlo Fisichella sta recuperando nell’oscurità mentre la #96, dopo un dritto, sconta uno stop and go di 1 minuto in corsia box. Tutti e cinque comunque nello stesso giro, auspicando il classico arrivo in volata.

Alfonso Liberi – Piero Lonardo  

 

LMP1-LMP2:

Ginetta-Zytek 09S – Quifel-ASM – Miguel Amaral – + 135 giri (LMP2)

HPD ARX-01c – Strakka Racing – Jonny Kane – + 1 giro (LMP2)

Pescarolo-Judd #24 – OAK Racing – Jacques Nicolet – + 2 giri (LMP2)

Ginetta-Zytek 09S – Beechdean Mansell – Leo Mansell – + 4 giri

Lola-Judd #29 – MIK Racing – Piergiuseppe Perazzini – + 5 giri (LMP2)

Lola-HPD – RML – Tommy Erdos – + 5 giri (LMP2)

Ginetta-Zytek 09S – Team Bruichladdich – Thor-Christian Ebbesvik – + 5 giri (LMP2)

Peugeot 908 HDi-FAP – Team Oreca – Olivier Panis – + 6 giri

 

Formula Le Mans:

DAMS #43 – Gary Chalandon – + 125 giri

JMB Racing  – John Hartshorne – + 9 giri

Hope Polevision Racing – Steve Zacchia – + 33 giri

 

GT1:

Saleen S7r – Larbre Competition – Gabriele Gardel – 123 giri

 

GT2:

Ferrari F430 #91 – CRS Racing – Tim Mullen  – 125 giri

Porsche 997 GT3 RSR #77 – Team Felbermayr-Proton – Marc Lieb – + 10″8

Porsche 997 GT3 RSR – IMSA MATMUT – Raymond Narac – + 15″9

Ferrari F430 #96 – AF Corse – Alvaro Barba – + 41″3

Ferrari F430 #95 – AF Corse – Giancarlo Fisichella – + 53″9


Stop&Go Communcation

Allo scadere della 4a ora di gara è accaduto quanto era nell’aria da tempo, una LMP2 è stabilmente in testa […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/enduranceenduranceDSC082511.jpg LMS – Hungaroring – 4a ora: E alla fine è successo, Quifel ASM e Strakka Racing in testa. E’ sempre lotta in GT2