OAK Racing ha potuto raccogliere moltissimi dati, durante i Test di Le Castellet, in vista della 8 ore che si svolgerà sul medesimo circuito, il 9-10-11 aprile, grazie ad una coppia di Pescarolo-Judd impegnata alacremente in pista. Per la Le Mans Series, la #24 sarà pilotata da Lahaye-Nicolet, mentre la #35 vedrà alternarsi Moreau-Hein; il regolamento canta che al volante di ogni vettura debba essere inserito almeno un pilota gentleman, per questo motivo OAK Racing ha mutato i propri equipaggi recentemente.  

Proprio Guillaume Moreau descrive le sensazioni provate a Le Castellet: “La pioggia durante i test di Portimao, organizzati da Dunlop, aveva minato i nostri programmi, quindi è stato necessario recuperare il tempo perduto sul circuito francese. Il primo giorno ho girato con Mathieu Lahaye, il secondo l’ho passato invece assieme a Richard Hein. Tranne la prima mattina, quando non sono sceso in pista, ho messo a segno un centinaio di giri. L’obiettivo era di ritrovare nuovamente me stesso al volante di un prototipo, dopo la mia ultima esperienza alla 24 Ore di Le Mans 2009. Ironia della sorte, a Le Castellet avevo provato per la mia prima volta un prototipo, nel 2007. Il nostro programma di test è stato completato e abbiamo lavorato su diversi settori: ammortizzatori, pneumatici, traction control, telaio. Gli ingegneri hanno raccolto molti dati, che dovranno analizzare. Non ho lamentele circa l’affidabilità della Pescarolo-Judd, dato che non abbiamo incontrato alcun problema tecnico. Avrei potuto svolgere stint più lunghi, soprattutto nel pomeriggio di lunedì, poiché la pista migliorava e le gomme entravano meglio in temperatura. Abbiamo inoltre lavorato sul set-up delle vetture, sapendo che la prima corsa della LMS si svolgerà fra un mese sul medesimo circuito. Naturalmente non abbiamo trovato ancora tutte le risposte alle nostre domande, ma non sono preoccupato circa il nostro potenziale; i tempi sul giro sono sempre più migliorati, così ci siamo accaparrati il quarto posto di categoria LMP2. OAK Racing ha lavorato alacremente durante l’inverno, per darci una vettura competitiva. Dalla prima gara, avremo un kit aerodinamico che migliorerà le prestazioni e, a fine marzo, condurremo inoltre un’altra prova sul circuito di Magny-Cours, per essere pronti completamente. In questa stagione, la concorrenza sarà agguerrita, con un’Acura ed alcune Ginetta-Zytek molto forti. Durante questi test, ho avuto modo di conoscere anche Ricardo Divila, ingegnere di pista della vettura #35”.  

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

OAK Racing ha potuto raccogliere moltissimi dati, durante i Test di Le Castellet, in vista della 8 ore che si […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance__061__640.jpg LMS – Guillaume Moreau si racconta dopo i Test di Le Castellet: “L’intero team OAK Racing ha lavorato molto”