Una prova di qualificazione tutto sommato positiva quella impostata dal Racing Box: la Lola-Judd LMP2 #30 pilotata da Andrea Piccini ha fermato i cronometri degli addetti ai lavori sull’1’48”.635, in sesta posizione di classe; mentre la #29 del buon Marco Cioci s’è fermata sull’1’49”.931. Il distacco dalla stratosferica HPD dello Strakka Racing, fautrice di un crono di 1’44”.989, è notevole; tuttavia la prestazione dei campioni in carica del Quifel-ASM (1’47”.112) è l’obiettivo prefissatosi dalla compagine italiana. Racing Box, inoltre, è ancora in procinto di conoscere meglio le gomme Pirelli e, durante la qualificazione, ha preferito non usufruire di pneumatici ultra-soft, puntando tutto sulla gara. 

“Un secondo e mezzo di ritardo dalla Ginetta-Zytek del Quifel-ASM induce a guardare con fiducia”, ha affermato Andrea Piccini subito dopo la prova in pista. “Stiamo lavorando con le nuove gomme Pirelli e rispetto ai test di marzo la temperatura dell’asfalto più elevata di 10-12 gradi ci ha consigliato di usare una mescola media; riadattando comunque gli assetti, siamo riusciti a ottenere qualche miglioramento. Abbiamo insomma provato soluzioni diverse e prima del via decideremo il da farsi, sempre con una buona dose di ottimismo e con la voglia di far bene”.  

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Una prova di qualificazione tutto sommato positiva quella impostata dal Racing Box: la Lola-Judd LMP2 #30 pilotata da Andrea Piccini […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance__064__6401.jpg LMS – 8H Le Castellet – Update: Racing Box soddisfatta della sessione di qualifica e guarda alla gara