Ad un ora dalla fine sembra ormai stabilizzata la situazione in testa alla gara con l’Audi sempre più vicina al successo del debutto con ben 5 giri di vantaggio su l’Aston Martin di Fernandez-Mucke-Primat e sei sulla Lola del team Rebellion con Boullion-Smith ed il nostro Andrea Belicchi. Quarto Soheil Ayari con la Oreca – AIM che continua la sua splendida rimonta dopo il problema al pneumatico di inizio gara, anche se sembra imprendibile il podio senza un problema davanti. Dietro l’Aston Martin del Team Signature e la Peugeot 908 Hdi-FAP che, con un ritmo più veloce di 2 secondi al giro, potrebbe andare a prendere il quinto posto assoluto.

 

Nella LMP2 la HPD della Strakka Racing con Dany Watts sembra volare e torna in testa dopo aver recuperato ben 4 giri dopo il problema della terza ora. Al ritmo di 5 secondi al giro la vettura giappone passa la Pescarolo-Judd del team della OAK Racing puntando ad una vittoria da leggenda. Perde una posizione, ma si conferma sul podio l’altra Pescarolo della OAK Racing con alle spalle l’HPD della RML. Con una gara solida la Lola n. 30 del team Racing Box risale fino alla sesta posizione di classe con Andrea Piccini al volante con 5 giri di vantaggio sulla Ginetta-Zytec della Queifel-ASM.Stabile la situazione tra le Formula Le Mans con in testa la vettura della Hope Polevision Racing seguita dalla vettura gemella della Applewood e da quella di Alessandro Cicognani staccato di un giro, ma bravo nella rimonta dopo essere partito dal fondo della griglia.

 

Ennesimo cambio di posizioni in vetta alla GT2 con la Porsche ufficiale del team Felbermyer di Lieb/Lietz che ripassa in testa con un giro di vantaggio sulla Ferrari che perde la testa della gara dopo il cambio pilota che ha portato Toni Vilander in vettura al posto di Fisichella. Terza l’altra Porsche di Long-Ragginger-Ried con alle spalle l’altra Ferrari dell’AF Corse di Perez-Russo e la BMW M3 ufficiale di Werner-Muller a 7 giri. Dopo il passaggio della settima ora di gara, la Ferrari di Perez Companc-Russo, precedentemente in terza posizione, ha subito un problema, fermandosi in pista.

LMP1:  1.Audi R15 plus TDI 2.Aston Martin LMP1 3. Lola – Rebellion #13 Rebellion Racing 4.Oreca 01 – AIM 5. Aston Martin LMP1 Team Signature  

LMP2: 1. Pescarolo-Judd #35 OAK Racing 2. Pescarolo-Judd #24 OAK Racing 3.Lola-HPD RML 4.HPD ARX-01c Strakka Racing 5. Ginetta-Zytek 09S Team Bruichladdich  

FLM: 1.Hope PoleVision Racing #48 2.DAMS #43 3. Applewood Seven 4.Hope PoleVision Racing 5.DAMS #44  GT1:  1.Saleen S7r Larbre Competition 

GT2:  1.Porsche 997 #77 Team Felbermayr Proton 2.Ferrari F430 #95 AF Corse 3.Ferrari F430 #94 AF Corse 4.Porsche 997 #88 Team Felbermayr Proton 5.Ferrari F430 #90 CRS Racing 

Alfonso Liberi – Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Ad un ora dalla fine sembra ormai stabilizzata la situazione in testa alla gara con l’Audi sempre più vicina al […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance__028__640.jpg LMS – 8H Le Castellet LIVE – 7a ora: Audi brucia l’asfalto transalpino, il traguardo è ad un passo!