Donington Park ha accolto la prima vittoria assoluta in una corsa di endurance per l’Oak Racing. L’equipaggio della Morgan Nissan #35 di Olivier Pla, Bertrand Baguette e della new entry Dimitri Enjalbert ha dominato la 6 Ore valida come secondo appuntamento della European Le Mans Series, raccogliendo il testimone prima dall’altra Morgan della compagine francese motorizzata Judd di Jacques Nicolet e Mathieu Lahaye, vittima di varie  disavventure, poi dall’Oreca 03-Nissan del TDS di Mathias Beche e Jacques Thiriet, costretti a scontare uno stop&go di 30” per velocità eccessiva ai box.

Sul podio, dove curiosamente tardava a comparire anche la marsigliese, con i componenti della crew transalpina che si sono lanciati in una personale interpretazione vocale prima che finalmente risuonassero le note della registrazione, proprio l’equipaggio della Oreca 03-Nissan del TDS, capaci di mantenere la seconda piazza e che, nonostante il mancato bis della vittoria di Le Castellet, mantengono comunque la testa della classifica generale, insieme agli irlandesi del Murphy Prototypes, terzi con Jody Firth, Warren Hughes ma soprattutto “black bullet” Brendan Hartley, che pare aver ritrovato stimoli e motivazioni (il piede non era in discussione) in questa nuova veste.

La gara, nonostante il limitatissimo parco partenti – rammentiamo solo 13 le vetture in griglia – ha comunque destato emozioni. Se non in GT, dove le vittorie della Ferrari F458 del JMW di Allan Simonsen e Johnny Cocker, unica iscritta in classe PRO, e della Porsche 997 dell’IMSA Matmut di Raymond Narac, Nicolas Armindo e Anthony Pons, che ha avuto facilmente la meglio sull’unica F458 di AF Corse condotta da Marco Cioci, Piergiuseppe Perazzini e Matt Griffin, in classe AM, non erano in discussione, sicuramente tra i 9 prototipi che componevano la classe LM P2.

Hanno iniziato le due Oreca del Pecom Racing e del Sebastien Loeb Racing già al primo giro, complice l’improvviso rallentamento della Zytek-Nissan #1 del Greaves Motorsport di Alex Brundle, a saggiare l’erba del tornantino, fortunatamente senza maggiori conseguenze. Poi è toccato a Warren Hughes, sempre all’Old Hairpin, costringendo la propria squadra alla sostituzione del cofano anteriore dell’Oreca-Nissan #18. A seguire un’escursione anche per Lucas Ordoñez a complicare la gara dei campioni LM P2 in carica ma soprattutto uno spettacolare schianto per Simon Dolan, che a circa metà gara ha danneggiato irreparabilmente la Zytek della Jota, procurando l’unica safety car della giornata. Unico altro ritiro definitivo, la Lola della Status Grand Prix, fuori dopo un’ora di gara per problemi di alimentazione.

Alle spalle del podio quindi spazio per le due Oreca-Nissan del Sebastien Loeb Racing di Nicolas Marroc, Nicolas Minassian e Stéphane Sarrazin, quarti davanti alla vettura del Pecom Racing di Luis Perez Companc, Pierre Kaffer e Soheil Ayari.

Delusione infine, come anticipato all’inizio, per la polesitter, l’altra Morgan motorizzata Judd e con la livrea Gulf dell’Oak Racing, in testa nelle prime fasi di gara ma rallentata anch’essa da uno stop&go per speeding in pit lane, poi da un’uscita di pista da parte del patron Nicolet ed infine da problemi al cambio, classificatasi comunque sesta assoluta.

Dimenticavamo, era presente anche una Oreca di Formula Le Mans in classe LM PC schierata dal Boutsen Ginion Racing che, pur girando per tutto il weekend su tempi inferiori alle GT, ha riportato la vittoria di categoria.

Prossimo appuntamento della serie ELMS, il terzo dei quattro residui, ancora una volta su un circuito esaltante, Brno, il 7-8-9 settembre. Auspichiamo una maggiore partecipazione, soprattutto tra le GT, anche se crediamo sarà già difficile ripetere la griglia odierna (rammentiamo che a Donington erano previste 25 vetture…) Speriamo pertanto che il patron Philippe Peter, aldilà delle multe di 5.000 euro previste da regolamento in caso di assenza ingiustificata, riesca in questi due mesi a coinvolgere ulteriori compagini ad affrontare la trasferta ceca, magari approfittando del ben più appetibile terzo round del WEC, in programma a Silverstone solo due settimane prima.

L’ordine di arrivo

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Donington Park ha accolto la prima vittoria assoluta in una corsa di endurance per l’Oak Racing. L’equipaggio della Morgan Nissan […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/535031_10150966929273177_1001151785_n.jpg ELMS – Donington, Gara: Prima vittoria per OAK Racing