Toyota si sta riaffacciando nel panorama delle corse di resistenza dopo più di dieci anni di astinenza, esattamente dal 1999, quando la Toyota GT-One smarrì per la seconda volta di fila la vittoria alla 24 ore di Le Mans. Il marchio giapponese fornirà il propulsore 3.4cc V8, già utilizzato dalle Lexus SC430 nel Super GT nipponico, alle Lola – Coupè LMP1 del Rebellion Racing.

Alexandre Pesci, direttore di Rebellion Racing: “Siamo orgogliosi di essere stati scelti da Toyota Motorsport come partner in questo progetto. Otterremo il loro ausilio e lo integreremo con i nostri sforzi, al fine di raggiungere la vittoria”.

Bart Hayden, team manager di Rebellion Racing: “Siamo lieti di diventare partner di Toyota Motorsport ed impazienti di lavorare insieme ad una società che detiene una cultura in Formula Uno ed una ricca storia a Le Mans. Siamo ansiosi di costruire una collaborazione a lungo termine con Toyota Motorsport”.

Yoshiaki Kinoshita, presidente di Toyota Motorsport: “La nostra azienda si affida alla recente esperienza in Formula Uno per offrire un motore affidabile e competitivo. Non vediamo l’ora di lavorare con Rebellion Racing a questo entusiasmante progetto. Le prestazioni e l’affidabilità del propulsore sono state incoraggianti”.

Martin Birrane, presidente esecutivo di Lola Cars: “Lola è entusiasta di collaborare nel 2011 con Rebellion Racing e Toyota Motorsport. Supportare i nostri clienti al più alto livello sarà sempre una prerogativa per Lola”.

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Toyota si sta riaffacciando nel panorama delle corse di resistenza dopo più di dieci anni di astinenza, esattamente dal 1999, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurancephototheque_2010_Hungaroring_071_.jpg Le Mans – Toyota rientra ufficialmente nel panorama endurance come motorista