Diversamente da quanto dichiarato pochi giorni fa, Guy Smith non correrà la 24 Ore di Le Mans con il Quifel-ASM, bensì insieme al Rebellion Racing, nella classe LMP1. Il driver inglese dividerà la Lola B10/60 – Rebellion #13 con Andrea Belicchi e Jean-Christophe Boullion. Smith inoltre sarà presente alla 8 Ore di Le Castellet, per affinare il suo affiatamento con la compagine svizzera.  

Al volante del secondo esemplare di Lola, la #12, sono attualmente confermati Nicolas Prost e Neel Jani.  

“Penso che Rebellion Racing sia una delle squadre più interessanti ed ambiziose nel pianeta sportscar”, ha dichiarato Guy Smith, vincitore della 24H Le Mans nel 2003 con la Bentley Speed 8. “Il team ha ottenuto buoni progressi negli ultimi anni ed è affermato come una delle migliori strutture a Le Mans. Ho già dimestichezza con il telaio Lola, poiché è simile all’unità che conduco nell’American Le Mans Series. Sono sicuro che avremo un pacchetto veloce ed affidabile, che ci permetterà di batterci per la prima posizione sia a Le Mans che nella LMS. Sono inoltre lieto di unirmi a due grandi piloti come Andrea Belicchi e Jean-Christophe Boullion. Avendo corso contro Jean-Christophe negli ultimi anni, ho appreso che è uno dei migliori piloti al mondo fra i prototipi. Oltre a ciò, ho corso contro Andrea quando avevo 16 anni nel karting e abbiamo animato alcune grandi battaglie, anche lui è diventato un pilota molto veloce”. 

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Diversamente da quanto dichiarato pochi giorni fa, Guy Smith non correrà la 24 Ore di Le Mans con il Quifel-ASM, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/endurance__026_640.jpg Le Mans – Rebellion Racing in formissima per Le Sarthe, con equipaggi da urlo