Finalmente segni da vita dalla GreenGT H2, che occuperà quest’anno il 56mo box, dedicato alle nuove tecnologie, alla prossima 24 Ore di Le Mans.

Christian Pescatori, driver designato, ha mosso i primi passi questo weekend in Svizzera. L’avveniristico prototipo che, ricordiamo, porterà in pista per la prima volta una tecnologia mista ad elettricità ed idrogeno, ha poi debuttato in pista martedì a Magny-Cours senza particolari problemi.

Jean-François Weber, Managing Director e capo della ricerca e sviluppo della GreenGT, ha affermato quanto segue: “Abbiamo assunto molte informazioni durante queste sessioni, specialmente riguardo la stabilità delle celle di carburante ed il bilanciamento aerodinamico. Ora possiamo tornare alla nostra officina e modificare la versione laboratorio della GreenGT H2 nella versione da gara e continuare così il nostro programma di sviluppo”

Queste le poche note del comunicato ufficiale fatto circolare dal consorzio francese. L’assenza di qualsiasi testimonianza  video, a 2 soli mesi dalla 24 Ore, ovviamente non può non alimentare i dubbi sulla reale consistenza del programma, indipendentemente dalla validità – a tendere – della soluzione tecnica adottata.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Finalmente segni da vita dalla GreenGT H2, che occuperà quest’anno il 56mo box, dedicato alle nuove tecnologie, alla prossima 24 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/GreenGT.jpg Le Mans – Primi passi finalmente per la GreenGT