E’ stata diffusa l’entry list ufficiale delle 56 vetture che prenderanno parte alla prossima 24 Ore di Le Mans.

La maggior parte degli equipaggi sono già resi noti nelle scorse settimane. Nessuna novità quindi in LM P1 tra le ufficiali Audi e Toyota, rispettivamente con 3 e 2 equipaggi sulle vetture in versione 2013.

Da segnalare invece in P2, tra le ultime entries annunciate, che in Delta-ADR Tor Graves verrà affiancato dall’ex-F1 Shinji Nakano e da Archie Hamilton, mentre in HVM Status GP Johnny Mowlem avrà come compagni Tony Burgess e Jonathan Hirschi.

Come noto Vitantonio Liuzzi non sarà della partita sulla Lotus T128 #31  e verrà sostituito da Cristophe Bouchut, già visto a Silverstone e vincitore nel 1993 con la Peugeot, mentre tra le terze guide ingaggiate per l’occasione fa spicco Karun Chandhock, che affiancherà i titolari Brendon Hartley e Mark Patterson sulla Oreca del Murphy Prototypes.

A gettare il guanto di sfida per l’ALMS sono attesi i campioni della categoria del Level 5 con l’HPD iscritta per Scott Tucker, Marino Franchitti e Ryan Briscoe.

In GTE-Pro si rinnoverà il duello dello scorso anno tra Ferrari, Aston Martin, Porsche e Corvette. Alla partita quest’anno si aggiungeranno anche le Viper SRT dimostratesi estremamente performanti nelle prime prove della serie americana, iscritte per Dalziel/Farnbacher/Goossens e Bomarito/Kendall/Wittmer.

Da sciogliere ancora il nodo su chi affiancherà i vincitori del 2012, Gianmaria Bruni e Giancarlo Fisichella sulla Ferrari AF Corse #51. Si fa anche il nome di Luca Filippi, che ha provato la F458 all’inizio della primavera, ma nessuna indiscrezione è ancora trapelata al riguardo.

Tra le GTE-Am infine ben cinque Ferrari F458 e quattro Porsche 911 GT3 RSR su 13 iscritti, tra cui la star televisiva americana Patrick Dempsey che ritorna a Le Mans sulla entry condivisa tra la scuderia che prende il nome suo e di Alex del Piero e la Proton Competition.

Si conclude con il 56mo box, riservato come usuale alle nuove tecnologie, con la Green GT iscritta per Christian Pescatori. I compagni d’avventura della entry franco-svizzera verranno resi noti entro la fine del mese.

Dopo le recenti defezioni, solo due le riserve designate, la seconda Alpine Signatech iscritta in LM P2 per Paul-Loup Chatin, recente vincitore in LM PC ad Imola e la Porsche 911 della Prospeed per Emmanuel Collard in GTE-Am, abituale frequentatore della LMES.

Appuntamento quindi al 9 giugno per la Journée Test, dove dovrebbero presentarsi ben 61 vetture, fra cui spicca una quarta Audi R18 e-tron quattro per Marco Bonanomi.

Piero Lonardo

L’entry list completa


Stop&Go Communcation

E’ stata diffusa l’entry list ufficiale delle 56 vetture che prenderanno parte alla prossima 24 Ore di Le Mans. La […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/Affiche2.jpg Le Mans – Diffusa l’entry list ufficiale della 90ma edizione