Si è conclusa da poco la prima sessione di prove libere della 24 Ore di Le Mans. Le tre Audi R18 e-tron quattro sono come da pronostici al comando con il miglior tempo segnato da Loic Duval sulla #2 con 3.25.415 davanti a Benoit Treluyer e Marc Genè. A oltre 5” la prima delle Toyota TS-030 Hybrid con Anthony Davidson.

Le prove, iniziate sotto una pioggia battente poi fortunatamente scemata nel finale, sono state interrotte per ben due volte a causa di altrettanti spettacolari incidenti. Il primo ha visto coinvolto Eric Lux e la Caterham LM P2 del Greaves Motorsport, fuori alla seconda chicane di Mulsanne; il secondo crash invece, che ha portato ad una chiusura anticipata della sessione, ha visto decollare la Ferrari del Krohn Racing alla chicane Dunlop. Il patron Tracy Krohn, che era al volante della F458 verde è stato rilasciato dal centro medico. In entrambi i casi i meccanici avranno di che lavorare nella notte.

Nick Heidfeld e la Lola Rebellion #12 dettano ancora il passo fra i privati con 3.32.116. Miglior tempo fra le LM P2 per Bertrand Baguette e la Morgan Nissan #24 dell’Oak Racing con 3.42.813 davanti alle due Oreca del TDS by Thiriet con Maxime Martin e del G-Force con Roman Rusinov rispettivamente di 7 decimi e 1”1.

Nel frattempo, sono state dissequestrate le due Lotus T128 che si è appreso erano state sequestrate a seguito di un’azione legale promossa da Stéphane Chosse, dalla Adess AG e dalla SCE Solutions Adess AG, che si dichiarava in debito di una forte somma nei confronti del team di Kolles. I giudici francesi oggi pomeriggio hanno verificato l’inesistenza di prove legali al riguardo, liberando i due prototipi, mentre la Kodewa ha dichiarato di volersi rivalere a sua volta sui danti causa.

In GTE-Pro davanti a sorpresa Richard Lietz con la Porsche Manthey #92 con 3.58.347 davanti alla Ferrari di Kamui Kobayashi e alla vettura gemella di Patrick Pilet, vicinissime. A oltre 1” la prima Aston Martin  di Darren Turner. Lontanissime Viper e Corvette.

Le coupè inglesi si sono rifatte invece in GTE-Am dove Allan Simonsen con la #95 che con 4.00.650 ha preceduto di 7 decimi Marco Cioci con la prima F458 di AF Corse e la Porsche Proton di Paolo Ruberti. Da segnalare infine che anche Patrick Dempsey ha assaggiato la ghiaia a Mulsanne, senza conseguenze.

Prossima sessione in notturna con partenza alle 22.

Piero Lonardo

I tempi delle libere-1


Stop&Go Communcation

Si è conclusa da poco la prima sessione di prove libere della 24 Ore di Le Mans. Le tre Audi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/Audi2.jpg Le Mans – Essais Libres 1: Audi da copione, dissequestrate le Lotus