La scorsa settimana (martedì 11 ottobre) la Peugeot ha battezzato in pista la 908 HYbrid 4, la versione dotata di KERS della 908 presentata a marzo al Salone di Ginevra. Teatro del test il circuito dell’Estoril, dove Nicolas Minassian, Alexander Wurz e Stephane Sarrazin hanno completato poco più di 300 chilometri.

“Il nostro obiettivo non era fare tanti chilometri, ma verificare che tutte le funzioni principali fossero a posto”, ha spiegato il direttore tecnico Bruno Famin. “Era importante analizzare i dati di ogni run per essere sicuri di aver compreso i risultati, prima di passare allo step successivo”.

“Tutto ha funzionato come previsto, cosa sempre molto soddisfacente. Allo stesso tempo abbiamo iniziato a compiere qualche affinamento al set-up di base della macchina”.

Presto la LMP1 “ibrida” francese tornerà in azione su un altro tracciato, ancora da definire. “Non abbiamo però intenzione di affrettare le cose, siamo ancora in fase di apprendimento. I test sulla durata arriveranno più avanti”, ha precisato Famin.


Stop&Go Communcation

La scorsa settimana (martedì 11 ottobre) la Peugeot ha battezzato in pista la 908 HYbrid 4, la versione dotata di […]

ILMC – Primi test all’Estoril per la Peugeot 908 HYbrid 4