A 20 anni dal mitico trionfo conseguito con la 787B, la Mazda sembrerebbe ripensare ad un ritorno alla 24 Ore di Le Mans. E se allora la casa giapponese (l’unica che abbia vinto la maratona francese) sbaragliò la concorrenza con il motore Wankel, questa volta l’idea sarebbe quella di applicare la recente tecnologia Skyactiv ad un propulsore diesel.

A rivelarlo è il magazine Racecar Engineering, secondo il quale la Mazda ha già commissionato alla SpeedSource (una factory in Florida) uno studio sulla possibilità di implementare nelle competizioni questa innovativa soluzione tecnica, che consente di migliorare l’efficienza delle unità a ciclo Diesel attraverso la riduzione del rapporto di compressione, con valori similari ai motori a benzina.

John Doonan, responsabile sportivo della casa nipponica, era presente dieci giorni fa alla classica della Sarthe, rimasta ancora un affare a due tra Audi e Peugeot, che hanno sposato proprio l’utilizzo del gasolio.

“Sarebbe fantastico tornare qui e competere con la tecnologia Skyactiv-D”, aveva dichiarato, “ma tutto dipende dal budget”.

La Mazda è oggi impegnata nelle competizioni endurance equipaggiando le Lola LMP1 del team Dyson Racing al via dell’American Le Mans Series (nella foto).


Stop&Go Communcation

A 20 anni dal mitico trionfo conseguito con la 787B, la Mazda sembrerebbe ripensare ad un ritorno alla 24 Ore […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/enduranceendurance-210611-01.jpg ILMC – Mazda valuta un ritorno a Le Mans con il diesel Skyactiv?