Christian Fittipaldi e Joao Barbosa si aggiudicano la Diamond Cellar Classic, sesta prova della Grand-Am Series. Gli alfieri dell’Action Express Racing dopo un inizio tutto d’attacco, hanno saputo temporeggiare in attesa del momento giusto per sferrare gli attacchi decisivi per guadagnare la prima vittoria stagionale davanti all’altra Corvette DP dell’8Star di Enzo Potolicchio e Michel Valiante, autori di una gara di rimonta dall’undicesima piazzola di partenza e a lungo primi grazie ad uno splendido lavoro da parte della crew nero-arancio. Nel finale i due hanno dovuto cedere la testa della gara, riuscendo però a difendere la piazza d’onore sull’arrembante Ryan Dalziel sulla Riley-Ford dello Starworks Motorsport.

Solo sesti al traguardo Max Angelelli ed il poleman Jordan Taylor, che mantengono comunque la testa della serie. Peggio è andata al fratello Rick, con il coequipier Richard Westbrook che, nel tentativo di mantenere la testa della gara, si girava alla curva 1 compromettendo il risultato finale. Alla fine, a seguito dei danni allo scarico che hanno permesso ai fumi di entrare nell’abitacolo, l’inglese ha dovuto cedere il volante nuovamente a Ricky Taylor per gli ultimi giri, guadagnando così solamente la nona piazza finale. Male anche i campioni in carica Scott Pruett e Memo Rojas, coinvolti in un contatto con la Corvette 8Star che, oltre ai danni alla vettura, è costato anche uno Stop & Go di 60”.

Spettacolare infine il ritiro di Gustavo Yacaman, ancora on probation dopo l’incidente di Detroit, che dopo 6 soli giri ha dovuto abbandonare con un principio di incendio della sua Riley-Ford a seguito di un’uscita di strada alla curva 5.

Grande lotta come sempre in GT, con la BMW M3 del Turner Motorsport che torna alla vittoria con Bill Auberlen e Paul dalla Lana dopo un contatto al penultimo giro ritenuto evitabile dalla direzione gara con la Corvette del Marsh Racing di Eric Curran. La successiva penalità di 1’24”, comminata a corsa terminata, ha lasciato al secondo posto la Porsche del Magnus Racing di Andy Lally e John Potter. Sul terzo gradino del podio è invece salita la Ferrari F458 di Assentato e Lazzaro del Team FXDD/AIM.

La Camaro GT.R polesitter di Liddell e Edwards ha dovuto scontare una penalità per contatto evitabile in uscita dai box con la Ferrari di Max Papis che è culminato in una foratura per entrambi i concorrenti, terminando solamente al 10mo posto di categoria. Poca fortuna anche per il leader del campionato, Alessandro Balzan, che ha dovuto scontare anch’egli uno Stop & Go per un contatto con la seconda BMW, che si girava pur continuando la gara.

A seguito dei risultati odierni, Balzan perde la leadership in GT a favore dei due alfieri del Magnus Racing.

In GX infine, ancora una vittoria per la Mazda 6 Skyactiv diesel di Sylvain Tremblay e Tom Long.

Prossima gara fra due settimane sullo storico tracciato di Watkins Glen, NY.

Piero Lonardo

La classifica finale


Stop&Go Communcation

Christian Fittipaldi e Joao Barbosa si aggiudicano la Diamond Cellar Classic, sesta prova della Grand-Am Series. Gli alfieri dell’Action Express […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/CorvetteAXR.jpg Grand-Am – Mid-Ohio, Gara: Prima vittoria 2013 per Action Express. In GT BMW col brivido