Sarà la Corvette DP del Gainsco/Bob Stallings Racing a partire dalla pole durante la notte italiana nella seconda gara della Grand-Am in programma sul Circuit of The Americas.

Jon Fogarty (nella foto, in azione sul circuito texano) ha infatti superato negli istanti finali della sessione Memo Rojas e la Riley-BMW del team di Chip Ganassi di quel decimo che vale la partenza al palo, imitato allo scadere dall’altra Corvette di Jordan Taylor del Wayne Taylor Racing, che gli partirà a fianco.

L’evidente predominio Corvette fa scomparire anche le Riley-Ford dello Starworks Motorsport dopo gli exploit di ieri e delle libere della mattinata. Solo settima infatti la prima con Alex Popow, mentre la vettura gemella di Scott Mayer è dovuta rimanere ai box a causa di un problema al braccio del pilota del Wisconsin, e quindi dovranno partire dal fondo dello schieramento.

Nessun giro cronometrato nemmeno per la Ferrari F458 FXDD di Assentato e Lazzaro, schiantatasi alla curva 5 nella seconda metà della sessione della mattinata. Nessun problema per il pilota ma gran lavoro dei meccanici durante la notte per ricostruire la vettura.

In GT la pole è andata all’altra F458 di Alessandro Balzan per la Scuderia Corsa Michelotto in 2:08.848, precedendo di oltre 3 decimi la vettura gemella condotta da Max Papis per la R. Ferri/AIM Autosport Ferrari. Solo terza, distanziatissima, la prima delle Porsche del Brumos Racing, mentre quarta a sorpresa la Chevrolet Camaro GT.R dello Stevenson Motorsports.

Jim Norman ha infine guadagnato la pole di categoria in una scarsamente rappresentata classe GX con la  Porsche Cayman del BGB Motorsports.

Piero Lonardo

I risultati delle qualifiche


Stop&Go Communcation

Sarà la Corvette DP del Gainsco/Bob Stallings Racing a partire dalla pole durante la notte italiana nella seconda gara della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/Gainsco.jpg Grand-Am – Austin, Libere e Qualifiche: Pole a Fogarty e Balzan