La famigerata nebbia ha fatto capolino nella mattinata di Spa, facendo ritardare ed accorciare la seconda sessione di prove libere dell’European Le Mans Series.

Negli 80 minuti a disposizione delle 35 vetture iscritte alla 4 Ore di Spa-Francorchamps, è stato il giapponese Ryo Hirakawa, di ritorno al G-Drive dopo gli impegni nel SuperGT, a svettare.

Il pilota di riserva Toyota ha demolito la migliore prestazione di ieri di Jonathan Hirschi di oltre 1”7 col tempo di 2.03.058, precedendo di oltre mezzo secondo l’entry #40 del Graff con Gustavo Yacaman e la Ligier di Filipe Albuquerque, alla caccia dell’Oreca nera e arancio anche in classifica generale.

Non particolarmente in evidenza le Dallara in questa occasione, con la vettura dei danesi dell’High Class Racing in P8.

Non migliorano invece le prestazioni tra le LM P3, evidentemente più impegnate a risparmiare pneumatici che alla ricerca della prestazione. E’ comunque sempre una Ligier della United Autosport a precedere tutti in classifica generale, con Wayne Boyd (nella foto) ed il tempo di 2.15.781 davanti alla sorpresa di Le Castellet, l’altra Ligier dei polacchi dell’Inter-Europol con Jakub Smiechowski e alla Norma dell’Oregon di Andres Mendez.

Tra le GTE infine, Nicki Thiim è l’unico ad avvicinarsi al tempo monstre di Matteo Cairoli, portando l’Aston Martin capolista del TF Sport a 2.17.901. A seguire nella lista dei tempi, le tre Ferrari 488 GTE, con Will Stevens ed Andrea Bertolini praticamente negli stessi tempi, a 1” dal danese.

Le qualifiche della 4 ore di Spa-Francorchamps, come sempre suddivise per classe, a partire dalle 13.35.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Nicki Thiim si avvicina a Cairoli in GTE

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/09/Unit3.jpg ELMS – Spa, Libere 2: Hirakawa risponde alla chiamata