La sfuriata di neve mattutina che ha impedito le ultime libere del WEC va a scemare giusto in tempo per le prime qualifiche dell’European Le Mans Series e i suoi 45 partecipanti.

Su pista comunque ben umida è ancora una volta Mathias Beche a spuntarla sulla concorrenza. Il pilota svizzero, di ritorno ricordiamo presso il Thiriet by TDS, ha messo subito in chiaro i rapporti di forza al primo giro lanciato, approfittando poi delle via via migliori condizioni della pista e della red flag per la rovinosa uscita di Damien Faulkner con l’Oreca del Murphy Prototypes, per fissare il limite a 2.06.471 con l’Oreca 05-Nissan.

Stefano Coletti sfrutta al meglio il suo debutto nella serie segnando il secondo miglior tempo, a 1”1 di distanza dal battistrada con la BR01-Nissan dell’SMP Racing. Seconda fila per due vecchie barchette: la Morgan del Pegasus Racing e Léo Roussel e la Gibson del G-Drive, con Harry Tincknell costretto al doppio servizio con la Ford GT nel WEC.

Non sfigura a Sean Gelael, con la seconda BR01, P6 dietro un altro pilota a doppio servizio, Nicolas Lapierre con l’Oreca del DragonSpeed.  Ha partecipato alle qualifiche anche la Morgan dell’SRT41 by Oak, P13 nelle mani dell’esperto Cristophe Tinseau.

Kaiser_Pole

Prima bellissima lotta fra le ben 19 LM P3 iscritte alla gara inglese. Dino Lunardi ha subito segnato il limite con la entry del Duqueine Engineering. La pole position sembrava assicurata con un tempo che lasciava sbalorditi i più, stante il distacco fra la Ligier nero-turchese e le altre vetture gemelle, ma all’ultimo giro Ross Kaiser si appropriava della pole di categoria, scavalcando di soli 51 millesimi Lunardi con il crono di 2.13.264 con la vettura del 360 Racing.

Seconda fila per due dei protagonisti attesi, Enzo Guibbert con la vettura del team GRAFF e la stellina della categoria Alex Brundle, a 1”2 dalla vetta.

Stanaway_pole

Un altro pilota che ha approfittato al meglio del doppio impegno è stato Richie Stanaway, che ha portato in pole l’Aston Martin con il tempo di 2.19.348. Niente da fare per un altro stakanovista del weekend, Richard Lietz, con la Porsche del Proton Competition, a circa 1 secondo, così come Andrea Bertolini con la Ferrari 458 del JMW Motorsport.

Il via della 4 Ore di Silverstone è stato spostato alle 14.30 di oggi.

Piero Lonardo

I risultati delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Battaglia all’ultimo giro in LM P3, Stanaway e l’Aston, pole in GTE

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/04/TDS_pit-1024x682.jpg ELMS – Silverstone, Qualifiche: Beche ricomincia dalla pole