Ancora le Oreca gestite da DragonSpeed in evidenza nella seconda ed ultima tornata di prove libere al Red Bull Ring.

Nicolas Lapierre ha approfittato di condizioni meteo pressochè perfette per migliorare sensibilmente il miglior tempo di ieri scendendo ben sotto il muro dell’1’20” con 1.19.082. Unici due piloti rimanere sotto il secondo di distacco l’Oreca gemella del G-Drive di Léo Roussel e la Ligier dello United Autosport di Filipe Albuquerque.

Gli 8 decimi limati al tempo del venerdì valgono invece la P9 per la Dallara del Cetilar Villorba di Andrea Belicchi.

Tra le LM P3, il neoacquisto Mikkel Jensen non migliora con la Ligier dell’AT Racing il best lap di venerdì dell’Oregano Team segnando 1.26.507. La squadra italiana rimane la migliore delle Norma con il terzo tempo di Dario Capitanio dietro l’altra Ligier del Panis Barthez di Simon Gachet e davanti all’altra Norma del Duqueine Engineering con David Droux.

Andrea Bertolini infine abbassa il limite tra le GTE con la Ferrari di Spirit of race ed il tempo di 1.28.407 precedendo di 3 decimi la Porsche di Matteo Cairoli e di 4 l’Aston Martin del Beechdean AMR di Darren Turner.

La Vantage dipinta coi colori dell’Union Jack è stata vittima di un’innocua uscita di strada alla curva 3; protagonista invece dell’unica red flag della sessione, dopo pochi minuti dall’inizio, la Ligier LM P3 #3 dello United Autosport con Christian England al volante, che ha perso il controllo in entrata box.

Lo schieramento di partenza della 4 Ore del Red Bull Ring si determinerà a partire dalle 13.45 di oggi.

Piero Lonardo

I risultati delle libere 2


Stop&Go Communcation

Bertolini-Cairoli, duello tutto italiano in GTE

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/07/Drag_torn-1024x681.jpg ELMS – Red Bull Ring, Libere 2: Lapierre non molla e abbassa il limite