Come nell’ordine di arrivo di Spa la settimana scorsa, la mano della direzione gara modifica i risultati di una prova anche nella 4 Ore di Monza ELMS. In questo caso colpito nientemeno che il polesitter, TDS Racing. La squadra francese si è vista cancellare i tempi ottenuti nelle qualifiche da parte di Mathieu Vaxivère per avere utilizzato nastro isolante per sigillare il cofano posteriore dell’Oreca #33 e dovrà partire dal fondo dello schieramento delle LM P2.

La pole position è stata ereditata dal DragonSpeed, con Ben Hanley che sarà affiancato da Pierre Ragues con l’altra Oreca del Duqueine Engineering.

Colpita dai giudici anche l’altra Oreca di APR-Rebellion, per l’altezza dello splitter frontale. Ryan Cullen andrà a fare compagnia a Francois Perrodo in nona fila.

Modificata anche la griglia delle LM P3, con la Ligier dell’AT Racing che perde il terzo tempo della categoria conquistato da Mikkel Jensen, anche qui a causa dell’altezza dello splitter anteriore. Un cambiamento inoltre alla line-up del 360 Racing, con James Swift posto in panchina dalla direzione gara per non aver completato nemmeno un giro all’interno del 110%. Alla gara prenderanno parte Ross Kaiser e Terrence Woodward.

Alla Ferrari del JMW Motosport incidentata nelle libere di ieri è stato concesso di allinearsi al fondo dello schieramento. A partire sarà il Pro Miguel Molina.

Tutto pronto per lo start della 4 Ore di Monza, fra poche ore, alle 12.30. Al momento – contrariamente alle previsioni meteo – uno splendido sole sta graziando l’Autodromo Nazionale.

Piero Lonardo

La nuova griglia di partenza della 4 Ore di Monza


Stop&Go Communcation

Irregolarità tecniche per l’Oreca del TDS. Cancellati i tempi anche APR-Rebellion ed AT Racing

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/05/PL54638-1024x683.jpg ELMS – Monza: DragonSpeed eredita la pole position