Le Oreca prendono il largo nella seconda sessione di prove libere della 4 Ore di Le Castellet e vanno ad occupare le prime quattro posizioni della lista dei tempi.

Davanti a tutti sotto un sole nascosto il campione ELMS 2013 e 2014, Nelson Panciatici, rientrato nella serie con l’entry del Duqueine Engineering ed il tempo di 1.41.215. A completare il poker virtuale per le LM P2 di Hughues de Chaunac, Ben Hanley, Mathieu Vaxivière e Norman Nato, con le vetture di DragonSpeed, TDS e Racing Engineering.

Migliore degli “altri”, la Dallara dell’AVF by Adrian Vallés col russo Kostantin Tereschenko, a 1″5, mentre l’esemplare del Celiar Villorba si classifica in P13 con Andrea Belicchi. Da segnalare l’interruzione per l’uscita di strada proprio del prototipo di DragonSpeed, che ha sostituito il muso.

L’olandese Job Van Uitert ha invece portato in alto la Ligier dell’RLR col tempo di 1.52.290, a soli 3 millesimi dal miglior tempo di ieri del connazionale Kay van Berlo ottenuto nel Bronze Test, precedendo i favoritissimi dello United Autosport con la #3 e Matt Bell e Giorgio Mondini per l’Eurointernational.

 

Ancora Porsche al top in GTE con Matteo Cairoli, che migliora in modo sostanziso il best crono di ieri con 1.54.423 davanti all’altra entry del Proton con Dennis Olsen e all’altra 911 RSR del Gulf Racing UK con Ben Barker A seguire Matt Griffin con la migliore delle Ferrari, a 4 decimi.

Tutto pronto per le qualifiche, come sempre suddivise per le tre categorie, a partire dalle 13.40.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Cairoli-Porsche si confermano in attesa delle qualifiche

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/04/PL53044-1024x682.jpg ELMS – Le Castellet, Libere 2: Un poker di Oreca al comando