In programma nel weekend la tappa italiana dell’European Le Mans Series in quel di Imola, secondo appuntamento stagionale e ultima possibilità di verifica in pista per i team continentali prima della 24 Ore di Le Mans.

30 le vetture attese sul circuito Enzo e Dino Ferrari. I favori del pronostico vanno alle Gibson 015S-Nissan LM P2 di Greaves Motorsport e Jota Sport, dominatrici, non senza polemiche per il convulso finale di gara, della 4 Ore di Silverstone. Equipaggi immutati per le due compagini inglesi rispetto al round di casa, con il driver Audi Filipe Albuquerque di nuovo al posto di guida della #38 insieme ad Harry Tincknell e Simon Dolan dopo il trionfale weekend WEC di Spa, pronto a ripetere la vittoria 2014.

L’Oreca 05-Nissan dei Thiriet by TDS dal canto suo dovrà confermare quanto di buono visto in Inghilterra, per migliorare il terzo posto finale conquistato da Tristan Gommendy, Ludo Badey e Pierre Thiriet.

Ma l’attenzione è tutta puntata sulle due nuove BR01 dell’SMP Racing, assenti a Silverstone, dove ricordiamo hanno corso le due “vecchie” Oreca 03 sotto l’egida AF Corse, finalmente pronte per debuttare in gara dopo gli estensivi test successivi alla presentazione statica al Prologue di Le Castellet.

Non si può infine omettere dai favoriti anche l’Oreca 03R del Murphy Prototypes, ancora una volta affidata a Nathanel Berthon, Michael Lyons e Mark Patterson.

Salgono invece a 6 le LM P3 presenti, con il debutto della Ginetta della Villorba Corse per Giorgio Sernagiotto e Roberto Lacorte.

8 le GTE previste, una unità in meno rispetto a Silverstone per l’assenza di una delle tre Ferrari F458 di AF Corse. La BMW Z4 del MarcVDS (nella foto) dell’asso del turismo Andy Priaulx sarà chiamata a difendersi, oltre che dalla consueta muta di F458, dalle due Porsche 911 RSR del Proton Competition – annunciata ad Imola con un equipaggio inedito composto nientemeno che da Richard Lietz e Marco Mapelli al fianco di Christian Ried – e del Gulf Racing UK, vincitori in casa un mese fa con Michael Wainwright, Adam Carroll e Philip Keen.

Solo cinque infine le entry previste in GTC, grazie all’assenza della Lamborghini Gallardo del Gulf Racing UK, iscrizione one-shot nel weekend inaugurale gratificata dal podio finale. Occhi puntati quindi sulla BMW Z4 GT3 del Thiriet by TDS dominatrice a Silverstone con Franck Perera, Eric Dermont e Dino Lunardi, e sulla sfortunata Aston Martin dell’equipaggio danese del Massive Motorsport.

Appuntamento in pista sul circuito del Santerno con le prime libere sabato 16 maggio alle ore 10.30.

Piero Lonardo

L’entry list provvisoria della 4 ore di Imola


Stop&Go Communcation

Debutto anche per la Ginetta LM P3 di Villorba Corse

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/MarcVDS.jpg ELMS – In 30 ad Imola con le nuove BR01 di SMP Racing