Una splendida giornata di sole ha accolto i partecipanti della 4 ore di Imola, teatro della seconda prova dell’European Le Mans Series.

Il programma odierno iniziava con le qualifiche, che hanno visto primeggiare ancora una volta la Zytek-Nissan di Jota Sport con Filipe Albuquerque, autore di 1.33.974.

Dietro il driver Audi (nella foto, in azione) un pacchetto di altre tre LM P2 separate da circa 2 decimi, con tre francesi alla guida: Tristan Gommendy sulla Morgan –  qui all’ultima gara in attesa delle nuova Ligier JS P2 -del Thiriet by TDS, Nelson Panciatici sulla Alpine Signatech e Mthanael Berthon sulla Oreca del Murphy Prototypes. Più staccate le uniche due barchette a motore Judd di Newblood by Morand e Race Performance con due veterani del calibro di Christian Klien e Franck Mailleux.

Prima erano scese in campo le GT. Ancora una volta le Ferrari hanno fatto da padrone conquistando le due pole di categoria in GTE e GTC.

Matteo Cressoni, con la F458 del Kessel Racing, con 1.39.920, ha preceduto di 3 decimi Andrea Bertolini con la entry GTE dell’SMP Racing. A seguire una sfilata di altre sette F458 capeggiata da Marco Cioci con la prima delle entry AF Corse e Giacomo Piccini.

Il successo parziale del pilota mantovano e del team Kessel assume maggior valore in quanto nella giornata di ieri la gialla Ferrari era stata costretta a saltare la prima sessione a causa di noie elettriche.

Tra le GTC è invece a sorpresa la macchina di Formula Racing a conquistare la pole, grazie a Mikkel Mac, che sarà affiancato, assente Jan Magnussen, da Johnny Laursen ed Andrea Piccini.

Dietro l’equipaggio danese, le altre due F458 di Cedric Sbirrrazuoli e Luca Persiani, a precedere la stellina estone Kevin Korjus sulla prima delle McLaren dell’ART Grand Prix.

Tutti pronti per lo start alle ore 14.

Piero Lonardo

I risultati delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Dominio Ferrari in GT con Kessel e Formula Racing

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/Jota1-1024x575.jpg ELMS – Imola, Qualifiche: Seconda pole consecutiva per Jota