Aria fresca, vento e nuvole per la seconda sessione di prove libere della 4 ore di Imola. Il vento ha trascinato in pista molta polvere, favorendo le tante uscite di strada fra le GT, fortunatamente tutte senza particolari conseguenze nonostante le ben 3 red flag che hanno spezzettato il turno.

Nel consueto rush finale alla fine l’ha spuntata Nelson Panciatici sulla Alpine Signatech A450, che ha limato di 1” dal miglior tempo del mattino di Rodolfo Gonzalez con la Oreca del Murphy Prototypes, che comunque occupa ancora la terza piazza a meno di 2 decimi con Nathanael Berthon. Fra i due la Zytek Jota del factory driver Audi Filipe Albuquerque.

La top five si completa con le due Morgan dei due ex formulisti Christian Klien e Tristan Gommendy, rispettivamente di Newblood by Morand e Thiriet by TDS. Da segnalare che i primi cinque sono racchiusi in mezzo secondo circa.

Dominio Ferrari ma soprattutto SMP Racing in GT. Andrea Bertolini ha segnato il miglior tempo della giornata in GTE con 1.40.620 davanti a Giacomo Piccini con la F458 del Kessel Racing.

Tra le GTC infine è stato il russo Kirill Ladygin a staccare il gruppo, primo fra tutti il compagno di squadra Mika Salo, con 1.42.791.

Appuntamento a domani per le qualifiche a partire dalle 9.45. Partenza della 4 Ore di Imola fissata per le 14.

Piero Lonardo

La classifica delle Libere 2


Stop&Go Communcation

SMP detta legge in GT

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/Alpine1-1024x575.jpg ELMS – Imola, Libere 2: Lotta a cinque per la vetta?