Il secondo turno di libere della 3 Ore di Imola si è svolto sotto un bel sole primaverile, anche se la pista non è stata avara di uscite di strada, tutte incruente. Un’ultima escursione di troppo da parte della Zytek Greaves di David Heinemeier Hansson, che ha divelto il dissuasore interno al cordolo alle Acque Minerali, ha comportato il termine della sessione con qualche minuto di anticipo.

I tempi ovviamente sono scesi ed il miglior crono della sessione è stato appannaggio dell’Alpine Signatech di Pierre Ragues (nella foto) che ha staccato 1.36.214. L’equipe transalpina ha lasciato a 6 decimi ed 8 decimi le due Oreca del Murphy Prototypes, decisa a riscattare i problemi di Silverstone, di Brendon Hartley, e del Thiriet By TDS di Mathias Beche.

In GTE ancora davanti due Ferrari ma in questa sessione ha prevalso Matt Griffin e la F458 #52 RAM autore di 1.43.541 su Andrea Bertolini e la gialla JMW di 65 millesimi.

Miglior tempo a sorpresa in GTC per la Lamborghini Gallardo di Peter Kox davanti alla F458 AF Corse di Rizzoli/Gai/Casè, mentre in LM PC ha prevalso l’Oreca #49 di Paul Chatin e Gary Hirsch.

A domani per le qualifiche a partire dalle 10 e per la 3 Ore di Imola con start alle 16.

Piero Lonardo

La classifica delle libere-2


Stop&Go Communcation

Il secondo turno di libere della 3 Ore di Imola si è svolto sotto un bel sole primaverile, anche se […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/Alpine.jpg ELMS – Imola, Libere-2: L’Alpine prenota la pole