Finalmente tornano in pista anche le protagoniste della serie endurance europea nel secondo round stagionale di Imola.

Confermate tutte e 42 le entry previste con la novità dell’ultimo momento di Bjorn Wirdheim, campione ELMS in carica, a rinforzare il Krohn Racing in assenza del patron Tracy, rimasto in Texas per un leggero infortunio.

Sotto un cielo velato, temperatura fresca e una pista già gommata dalle nuove serie di contorno, la Renault Sport Trophy e la Michelin GT3 Le Mans Cup, entrambe protagoniste del weekend di Le Mans fra poco più di un mese, la prestazioni sono scese presto sotto il limite 2015 grazie a Paul-Loup Chatin.

Il francese, alla fine dei 90’, è stato accreditato di 1.34.435 con la Ligier del Panis-Barthez Competition, precedendo di ben 8 decimi il veterano Tristan Gommendy, al volante dell’Oreca dell’Eurasia Motorsport.

A seguire, altre due Oreca, la 05 di Mathias Beche del Thiriet by TDS e la “vecchia” 03R del Murphy Prototypes grazie all’irlandese Sean Doyle. Il compagno di squadra Patrick McClughan ha invece provocato la conclusione anticipata delle prove con un’uscita, senza danni per vettura e pilota, alla variante alta.

Solo P6 infine per i dominatori di Silverstone del G-Drive con l’ex-F1 Giedo van Der Garde, a oltre 1”5 dal vertice, dietro la Ligier del Krohn Racing. Addirittura nona posizione per la BR01-Nissan dell’SMP Racing. Euro11

Tra le LM P3, a Giorgio Mondini sono occorsi pochi giri per precedere di 69 millesimi la stellina Alex Brundle, vincitore a Silverstone, con la migliore delle entry dell’Eurointernational in quello che al momento è un monomarca Ligier.

In attesa delle nuove Norma e Riley-Ave, la battaglia ravvicinata dei prototipi entry level vede nella top five anche Dino Lunardi con la migliore del Duqueine, Wayne Boyd sulla seconda entry dello United Autosports ed il campione WEC LM P2 in carica Roman Rusinov, schierato a sorpresa sul secondo equipaggio dell’Eurointernational. P10 per la vettura del Villorba Corse.

JMW_it

In GTE infine Andrea Bertolini ed il JMW Motorsport sembrano decisi a riscattarsi dopo la vittoria sul campo e la conseguente squalifica nel season opener. Il pilota di Sassuolo ha fermato i cronometri sull’1.42.262. A 3 decimi l’altra Ferrari campione in carica della categoria del Formula Racing con Mikkel Mac; a mezzo secondo l’esperto Klaus Bachler con la migliore delle Porsche del Proton Competition, la #88.

Sabato in programma una seconda sessione di 90’ di libere e le qualifiche, rispettivamente alle 9.35 e a partire dalle 13.50.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1


Stop&Go Communcation

Bertolini senza rivali in GTE

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/05/PB-1024x681.jpg ELMS – Imola, Libere 1: Chatin fa volare la Ligier del Panis-Barthez