Antonio Giovinazzi e Sean Gelael conquistano la seconda vittoria consecutiva nel season finale dell’Asian Le Mans Series 2015/2016.

I due giovani leoni dell’Eurasia Motorsport hanno dominato con la loro Oreca 03R- Nissan anche a Sepang, questa volta senza particolari problemi, relegando la vettura gemella a motore Judd del Race Performance a ben 1’43” di distacco.

Per il team svizzero e per Niki Leutwiler però il secondo posto, ottenuto ancora una volta al fianco di Oliver Webb, significa il titolo continentale e l’invito automatico alla 24 Ore di Le Mans. Podio completato dalla Ligier JS P2-Nissan dell’Algarve Pro Racing che ricordiamo aveva conquistato la pole.

L’altra LM P2 presente, la seconda Oreca dell’Eurasia di Richard Bradley, William Lok e Tack Sung Kim, si è dovuta ritirare dopo soli 35 giri dopo aver trascorso gran parte della prima ora ai box.

Quarto posto assoluto e nuova affermazione fra le LM P3 per DC Racing e David Cheng Ho-Pin Tung e Thomas Laurent, già certi dell’invito a Le Mans nella categoria superiore.

Prima affermazione fra le GT in terra asiatica per l’Audi con la nuova R8 LMS ed Absolute Racing nelle mani di Jeffrey Lee, Alessio Picariello e Cristopher Mies che lasciano ad un giro la BMW Z4 GT3 del Team AAI con Ollie Millroy e la McLaren 650S GT3 del Clearwater Racing, che si laurea campione della categoria con W.S.Mok, Rob Bell e Keita Sawa. Anche per il team di Singapore invito a Le Mans fra le GTE-Am.

Successi di categoria anche per Avelon Formula, che si aggiudica il titolo fra le CN con Giorgio Maggi e Denis Lien, e del KCMG tra le GTAm.

E’ tutto per l’Asian Le Mans Series 2015/2016. In attesa della nuova stagione, che inizierà a Zhuhai il 30 ottobre prossimo, ricordiamo i tre appuntamenti della Sprint Series a Sepang fra maggio e settembre.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo


Stop&Go Communcation

In GT, vince Audi ma Clearwater Racing conquista l’invito per Le Mans

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/01/ppodium.jpg Asian LMS – Malaysia, Gara: Bis per Giovinazzi e Gelael. Titolo a Race Performance