Klaus Graf e Lucas Luhr segnano l’ottava vittoria consecutiva nell’American Le Mans Series sul Virginia International Raceway, al termine di una gara tra le più combattute e spettacolari della stagione.

I due portacolori del Muscle Milk Pickett Racing, in odore di abbandonare la serie per dedicarsi all’IndyCar, per una volta però non hanno avuto vita facile, contratstati per quasi 2 ore di gara dalla Lola Dyson affidata per l’occasione ai britannici Guy Smith e Johnny Mowlem.

Quest’ultimo approfittava di una distrazione di Graf dopo circa 40’ per riprendersi la testa della gara. Il duello fra i due equipaggi continuava anche dopo il cambio pilota fino al secondo ed ultimo pit-stop, allorchè Lucas Luhr riusciva a prendere definitivamente il largo su Guy Smith fino ad accumulare un vantaggio finale di 22”.

La corsa è stata segnata da ben tre caution: la prima dopo pochi giri per un contatto tra la HPD dell’ESM di Anthony Lazzaro e l’Oreca LM PC di Mike Guasch che lasciava un pezzo di diffusore posteriore lungo la pista. A metà gara l’uscita di strada di una Porsche del Flying Lizard generava invece un curioso quanto poco frequente incendio spontaneo sull’erba appena tagliata della curva 11.

Ad un’ora dal termine infine uno spettacolare incidente fra la Porsche del Paul Miller di Marco Holzer e la Porsche GTC di Eduardo Cisneros, che innescava un tonneau a mezz’aria e rimbalzava sulle gomme a protezione della parte interna delle esse. Grande paura, macchine distrutte ma piloti fortunatamente illesi.

In LM P2 titolo ancora ben in discussione dopo il risultato odierno, che ha visto il nuovo successo del Level5 con Ryan Briscoe e Scott Tucker davanti alla HPD dell’ESM di Scott Sharp ed Anthony Lazzaro. Terza piazza per la seconda Level5 di Marino Franchitti, Stefan Johansson e Scott Tucker, mentre la seconda entry dell’Extreme Speed di Ed Brown e Johannes van Overbeek ha sofferto di un principio di incendio durante il primo pit-stop ed ha dovuto abbandonare la gara, così come anche la DeltaWing, a lungo terza assoluta, vittima di un guasto alla pompa dell’olio.

Tra le LM PC, seconda vittoria di fila per il BAR1 Motorsport con Kyle Marcelli e Chris Cumming, mentre Jonathan Bennett del CORE Autosport con il secondo posto di oggi in coppia con Tom Kimber-Smith riduce il distacco dal leader in classifica Mike Guasch, solamente quinto insieme a Dane Cameron, a causa di un paio di contatti con la HPD ESM di Anthony Lazzaro e con Oreca LM PC del Performance Tech di Ryan Booth.

In GT, prima vittoria stagionale per la Ferrari F458 del Risi Competizione di Olivier Beretta e Matteo Malucelli. Il monegasco scattava bene dalla seconda piazzola di categoria e bruciava subito la BMW Z4 in pole di Bill Auberlen.

Dopo la prima caution, Beretta doveva tenere a bada la SRT Viper di Kuno Wittmer e Bryce Miller sulla Porsche del Paul Miller Racing, che non cambiavano strategia, al contrario del resto del parco partenti.

Alla lunga Wittmer aveva la meglio su Beretta, ma dopo la prima sosta, Matteo Malucelli si ritrovava di nuovo in testa ancora una volta davanti alla SRT Viper, gudata ora da Jonathan Bomarito.

Dopo la seconda sosta, a sorpresa balzavano al comando le due Porsche del CORE con Patrick Long e del Falken Tire con Bryan Sellers sulla Corvette di Jan Magnussen e sul romagnolo in P4. Dopo l’ultimo restart, con meno di mezz’ora sul cronometro, Malucelli aveva presto la meglio sugli altri contendere e si involava fino alla vittoria finale, guadagnando un giro sugli inseguitori grazie ai migliori consumi ed alla perfetta strategia di gara. Podio di categoria per la Corvette #3 di Magnussen e Garcia, che con questo risultato assicurano il titolo marche alla Corvette, e alla Porche CORE di Long e Colin Braun.

In GTC infine, nuovo successo di misura per la Porsche del TRG di Ben Keating e Damien Faulkner sulla entry dell’Alex Job Racing di Jeroen Bleekemoen e Cooper MacNeil, che allungano il vantaggio in classifica su Spencer Pumpelly e Nelson Canache Jr. sulla Flying Lizard #45.

L’ultimo appuntamento dell’American Le Mans Series, decisivo per ben 4 dei 5 titoli piloti in palio, fra due settimane a Road Atlanta per la Petit Le Mans.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo


Stop&Go Communcation

Klaus Graf e Lucas Luhr segnano l’ottava vittoria consecutiva nell’American Le Mans Series sul Virginia International Raceway, al termine di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/Risi.jpg ALMS – VIR, Gara: Muscle Milk fa 8 di fila. Malucelli-Beretta, super Risi in GT